Unipi, evacuata Facoltà di Ingegneria

Un gruppo di studenti, tecnici e docenti – in tutto una decina di persone – è rimasto lievemente intossicato dal litio a causa di un piccolo incidente avvenuto durante un test di laboratorio, alla facoltà di Ingegneria dell’Università di Pisa. La palazzina è stata evacuata per precauzione: sgomberate decine di persone.
Secondo quanto riferito dall’ufficio stampa dell’ateneo, un tecnico di laboratorio stava «maneggiando una pasticca di litio, che è entrata a contatto con acqua e aria, sprigionando una sostanza tossica che gli ha provocato irritazioni cutanee e agli occhi. Lievi disturbi anche per gli altri occupanti della stanza».
I vigili del fuoco sono intervenuti anche con una squadra specializzata Nbcr (Nucleare biologico, chimico e radioattivo), che ha isolato i locali e ha provveduto a sgomberare decine di persone attraverso le finestre, utilizzando l’autoscala. «Nessuno tra coloro rimasti coinvolti nell’incidente – spiega l’Università di Pisa – ha riportato conseguenze gravi e il loro trasporto in ospedale è stata solo una misura precauzionale».
Fonte: Ansa

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Meditazione trascendentale, amica della mente

Next Article

Naples raconte

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"
Leggi di più

Gran Bretagna, niente visto speciale per i nostri laureati: le università italiane considerate “troppo scarse”

Il governo britannico mette a disposizione una "green card" per attrarre giovani talenti e aggirare così le stringenti regole imposte dalla Brexit. Potranno partecipare però solo chi si è laureato in una "università eccellente" in giro per il mondo. Dall'elenco però sono state esclusi tutti gli atenei italiani considerati quindi non all'altezza in basse ai risultati nelle più prestigiose classifiche mondiali.