Una giornata in azienda. Bosch apre le porte agli studenti universitari

bosch

Il prossimo 13 marzo, Bosch riaprirà le porte della sua sede di Milano (Via M. A. Colonna 35) agli studenti universitari, offrendo loro la possibilità di trascorrere una giornata in azienda e vivere un’esperienza lavorativa in Bosch. I ragazzi avranno, inoltre, l’occasione di scoprire quali sono le posizioni aperte e le opportunità di crescita professionale offerte dall’azienda. Per iscriversi basta collegarsi al sito www.bosch-career.it e inviare la propria candidatura.

Gli studenti selezionati, dopo un giro di presentazioni informali e una breve introduzione sul mondo Bosch, saranno suddivisi in piccoli gruppi e affidati a professionisti esperti, ciascuno di un reparto attinente all’area di studi. I tutor affiancheranno i ragazzi presentando il proprio team di collaboratori e spiegando le competenze e le responsabilità del settore di appartenenza, li coinvolgeranno attivamente nelle riunioni o lavoreranno insieme a qualche progetto specifico.

Al termine della giornata i partecipanti di [email protected], potranno condividere e commentare le diverse esperienze durante una sessione di feedback. Un referente delle Risorse Umane sarà presente per descrivere le opportunità di inserimento in azienda e per rispondere a eventuali domande e curiosità. [email protected] è un’ottima occasione per entrare in contatto con una realtà multinazionale, da sempre alla ricerca di risorse valide e motivate.

 Ulteriori informazioni sul sito www.bosch.it/stampa

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Spaccio di fotocopie illegali, a Napoli serrata delle librerie

Next Article

Carnevale, a fuoco un carro brasiliano. Quattro morti

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".