Ue, accordo sul Recovery e il Next Generation Eu

I leader Ue hanno raggiunto l’accordo sul Recovery fund e il Next Generation EU: lo rende noto il presidente del Consiglio Ue Charles Michel. “Ora possiamo cominciare con l’attuazione e la ricostruzione delle nostre economie.
epa08874656 French President Emmanuel Macron (C-L), European Council President Charles Michel (top R) and European High Representative of the Union for Foreign Affairs, Josep Borrell (R) at the start of a two days face-to-face EU summit, in Brussels, Belgium, 10 December 2020. EU leaders will mainly focus on response to the COVID-19, Multi annual framework (MFF) agreement, new EU emissions reduction target for 2030. EPA/OLIVIER HOSLET / POOL

I leader Ue hanno raggiunto l’accordo sul Recovery fund e il Next Generation EU: lo rende noto il presidente del Consiglio Ue Charles Michel. “Ora possiamo cominciare con l’attuazione e la ricostruzione delle nostre economie.

Il nostro monumentale pacchetto di ripresa guiderà la transizione verde e digitale”, scrive.  “Sono contenta che si sia trovata una soluzione” per sbloccare il veto di Polonia e Ungheria sul Bilancio Ue ed il Recovery fund. “La parte sul meccanismo dello stato di diritto è rimasta invariata e questo per me è fondamentale. E spero che il pacchetto da 1.800 miliardi possa avanzare, perché gli europei e le imprese europee ne hanno bisogno”. Così la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen. 

 “L’Europa va avanti!”. E’ quanto scrive la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen dopo l’accordo raggiunto al Consiglio europeo sul prossimo bilancio dell’Ue e sul NextGenerationEU . “1.800 miliardi per alimentare la nostra ripresa e costruire una Ue più resiliente, verde e digitale – aggiunge von der Leyen – Congratulazioni alla Presidenza tedesca del Consiglio”. 

“Appena raggiunto in Consiglio europeo l’accordo definitivo sul NextGenerationEU. Questo significa poter sbloccare le ingenti risorse destinate all’Italia: 209 miliardi. Approvato anche il Bilancio pluriennale. Ora avanti tutta con la fase attuativa: dobbiamo solo correre!”. Lo scrive su twitter il premier Giuseppe Conte.

“Non avevo dubbi. Alla fine i veti su NextGenerationEU sono stati superati. Un successo per la Commissione, il Parlamento e il Consiglio Ue. La firma è di Angela Merkel”. Lo scrive su Twitter il commissario europeo Paolo Gentiloni.

“Lo storico piano di rilancio europeo deciso a luglio si sta ora concretizzando. Abbiamo appena adottato un solido accordo sul meccanismo da attuare, nel rispetto dello Stato di diritto. L’Europa sta andando avanti, unita e mantenendo i suoi valori”. Così il presidente francese Emmanuel Macron su Twitter.

“Proporrò in Cdm di aumentare la cifra stanziata per la Sanità, penso che 9 miliardi non siano sufficienti, c’è bisogno di fare uno sforzo in più, continuare ad investire. Servono nuove risorse, e da dovunque vengano, sono le benvenute”. Lo ha detto il ministro della Salute Roberto Speranza intervenendo a Porta a Porta. “E’ evidente che il Ssn è la vera priorità – ha aggiunto – non si può da un lato usare la retorica degli eroi, che a me non piace, e poi immaginare risorse insufficienti. Parlo con i miei colleghi e su questo so che c’è una sensibilità diffusa. E poi bisogna fare le riforme, come la sanità di prossimità”

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Biennale SMACH 2021: concorso Arte Contemporanea Dolomiti

Next Article

Concorsi Agenzia delle Dogane per 1226 assunzioni: Bandi rettificati e riapertura termini

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".