Udine, entro fine maggio il nuovo rettore

Lo scorso 4 aprile sono state formalizzate le dimissioni del magnifico in carica, il professor Furio Honsell (che ha lasciato l’incarico in quanto candidato sindaco per la città alle prossime elezioni del 13 e 14 aprile), e la macchina elettorale dell’Università degli Studi di Udine si è già messa in moto. Scelte le date per assemblee, votazioni ed eventuale ballottaggio. Un dato è certo: entro fine maggio verrà eletto il nuovo rettore che guiderà l’ateneo fino al 2011.
Il primo appuntamento è fissato già la prossima settimana. Giovedì 17 aprile si svolgerà un primo incontro del corpo elettorale «dedicato – spiega il decano dell’ateneo, professor Roberto Gusmani – oltreché alla presentazione delle candidature, agli interventi del corpo elettorale con richieste, proposte, suggerimenti e commenti». Un secondo incontro del corpo elettorale è fissato per martedì 6 maggio, quando si terrà il dibattito sui programmi dei candidati.
Nelle due settimane centrali del mese di maggio sono in calendario le date delle elezioni: martedì 13, giovedì 15 e martedì 20. Il nuovo rettore dovrà essere eletto in una di queste tre votazioni a maggioranza assoluta dei votanti. La votazione sarà valida se vi parteciperà almeno un terzo degli aventi diritto. In caso di mancata elezione nelle prime tre votazioni, si procederà al ballottaggio tra i due candidati che nella terza votazione abbiano riportato il maggior numero di voti.
Manuel Massimo 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

A Roma Tre si parla di sport

Next Article

Nuovo polo per odontoiatria

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".