Truffa in rete con il logo dell’Fbi

La polizia postale sta indagando a Palermo su una truffa online che ha fatto già venti vittime. Pare che un gruppo di hacker sia riuscito a fare soldi semplicemente inviando un virus sugli schermi degli internauti.

Polizia-Postale1

La polizia postale sta indagando a Palermo su una truffa online che ha fatto già venti vittime. Pare che un gruppo di hacker sia riuscito a fare soldi semplicemente inviando un virus sugli schermi degli internauti.

Sul pc appare una richiesta di denaro e precisamente di 100 euro con tanto di logo dell’Fbi. Il pagamento di tale somma permetterebbe di sbloccare il pc. Naturalmente, una volta sborsata la somma, la schermata si ripresenta.

A preoccupare gli internauti, le frasi riportate in questa schermata dove si fa riferimento alla visita di siti pedopornografici e altro materiale violento.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Opportunità nelle telecomunicazioni

Next Article

Banzaaaai! Quegli stage da urlo

Related Posts
Leggi di più

Studentessa muore a pochi esami dalla laurea: l’università la proclamerà lo stesso “dottoressa”

Irene Montuccoli avrebbe compiuto oggi 22 anni. E' morta nei giorni scorsi in seguito a dei forti mal di testa. Sul suo decesso la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo perché la ragazza, che era andata più volte al Pronto soccorso, era sempre stata dimessa. Irene era appassionata di motori e stava per laurearsi in Ingegneria del veicolo. L'ateneo di Modena e Reggio Emilia ha avviato l'iter per la laurea alla memoria.