Trasforma il terrazzo in una serra per cannabis, arrestato universitario

Schermata 2013-05-24 a 11.48.09

Aveva trasformato il suo attico alla periferia di Brescia in una serra per la coltivazione di cannabis, ma la sua attivita’ e’ durata poco e per un giovane universitario incensurato sono scattate le manette. Al momento dell’intervento della Guardia di finanza nella serra erano coltivate oltre 100 piante di canapa indiana, mentre il bagno dell’appartamento era utilizzato per la conservazione dei fertilizzanti e per l’essiccazione delle piante. L’attivita’ investigativa e’ partita dalla denuncia di alcuni genitori e da un parroco, insospettiti dallo spaccio che avveniva vicino a un oratorio.

Inizialmente sono state denunciate due persone e altre due sono state segnalate in Prefettura, poi i militari sono riusciti a individuare l’appartamento di Brescia e la serra al suo interno. Sono state sequestrate le piante coltivate illegalmente, le dosi gia’ pronte per la vendita, un etto di hashish, alcuni semi di canapa e dei bilancini, 3mila euro, oltre a un coltello e a una pistola scacciacani con relative munizioni. Le piante sequestrate, secondo gli uomini della Gdf, potevano fruttare un guadagno tra i 100 e i 150 mila euro

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Raccontare fabie per combattere ansia e dolore

Next Article

Caos metro a Roma. Due uomini finiscono sui binari, forse per uno scherzo. Gravi

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"