Caos metro a Roma. Due uomini finiscono sui binari, forse per uno scherzo. Gravi

Schermata 2013-05-24 a 11.56.31

Due persone sono finite sui binari della metro A di Roma nella stazione Flaminio. Secondo i primi accertamenti si tratterebbe di due uomini, moldavi, ricoverati in condizioni gravissime al policlinico Gemelli e al policlinico Umberto I. Sono intervenuti i vigili del fuoco e la polizia. Dalle prime testimonianze, ancora da verificare, uno dei due uomini avrebbe spinto l’altro sui binari e poi sarebbe caduto anche lui. Indagini sono in corso. Il servizio e’ stato interrotto poco dopo le 6 nella tratta Termini Battistini.

Gli investigatori stanno vagliando le telecamere a circuito chiuso installate all’interno della stazione Flaminio per accertare come i due uomini, travolti da un convoglio della metro A, siano finiti sui binari. Tra le ipotesi c’e’ quella di uno scherzo o di una lite. I testimoni, a quanto si e’ appreso, hanno visto correre uno degli uomini verso l’altro e spingerlo, poi entrambi sono caduti sui binari. Si occupano delle indagini gli agenti del commissariato Villa Glori. L’uomo ricoverato al Policlinico Umberto I avrebbe il piede sinistro maciullato, mentre quello ricoverato al Policlinico ha un trauma cranico ed e’ in pericolo di vita. Il servizio su tutta la linea A e’ ripreso alle 9.11.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Trasforma il terrazzo in una serra per cannabis, arrestato universitario

Next Article

Cina: 548 studenti intossicata dalla merenda fornita dallo Stato. Gravi alcuni

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"