Test d’ingresso, ora conta anche il voto della maturità

Schermata 2013-02-18 a 16.09.53

Ancora cambiamenti in vista per chi deve iscriversi alle università con numero programmato per l’anno accademica 2013/2014.

Il voto dell’esame di maturità conterà al test di ingresso grazie al “bonus” previsto dalla Legge Fioroni.

Secondo l’agenzia Dire, ogni maturando potrà far valere il voto all’esame finale e anche quelli ottenuti nell’ultimo periodo di studi per un massimo di 10 punti, per coloro che hanno preso dagli 80/100mi di punto in su all’esame di Stato e hanno avuto un’ottima media durante l’ultimo triennio scolastico.

Il Miur ha confermato alla Dire l’introduzione di questa novità, voluta da Fioroni.

Per saperne di più bisogna aspettare i decreti sulle modalità di svolgimento dei testi di accesso, “che saranno pubblicati entro 15 giorni”, come spiega alla Dire una fonte ministeriali. “Abbiamo osteggiato ulteriori rinvii proprio per cominciare a dare un valore al merito, a partire dal voto della maturità”, dicono dal Miur.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scoperta shock: sulla luna c'era acqua

Next Article

Buon compleanno Troisi, la sua vecchia classe lo ricorda tra i banchi di scuola

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident