Test di Medicina, scatta il piano B: i corsi di laurea compatibili

Stethoscope with Text Books

I test per l’accesso alle facoltà di medicina sono alle porte. Solo 1 candidato su 6 riuscirà a passare e ad iniziare da subito il suo percorso verso l’agognato camice bianco. Per tutti gli esclusi, però, la strada non è necessariamente sbarrata: potranno tentare di nuovo il test l’anno prossimo e nel frattempo iscriversi a corsi di laurea senza prova d’ammissione che hanno diversi esami compatibili con i corsi di medicina.
Questo è il cosiddetto “Piano B” che molti ragazzi e ragazze sceglieranno all’indomani dei test di medicina. Una valida alternativa che permette di non perdere interamente l’anno, cominciare da subito la vita da universitari e acquisire competenze in campi affini a quello medico.
Ma quali sono questi corsi? Bisogna precisare che ogni corso di medicina attivato nei diversi Atenei italiani mette a disposizione una tabella di conversione per permettere a chi effettua il passaggio da un altro corso di laurea di verificare la compatibilità degli esami sostenuti. In linea generale, comunque, i corsi di laurea compatibili con quelli di medicina sono 6:
– Professioni sanitarie (l’unico dei 6 a richiedere il test d’ingresso): è chiaramente il corso con maggiori affinità con quello di medicina.
– Biotecnologie: diversi gli esami che vengono riconosciuti generalmente; tra questi ci sono quelli di Biologia, Genetica, Fisica, Chimica, Biochimica, Anatomia e Biologia cellulare.
– Farmacia: anche in questo caso sono molti gli esami del primo anno compatibili con quelli di medicina. Fisica, Biochimica, Anatomia, sono tutte materie che potreste recuperane in attesa di superare il test d’ingresso il prossimo anno.
– Chimica: in questo caso, Chimica e Fisica sono le due materie che certamente potranno essere riconosciute dai corsi di laurea in medicina.
– Scienze Biologiche: come per Biotecnologie, anche Scienze Biologiche offre una buona dose di insegnamenti utili anche per avviare la formazione medica.
– Scienze Motorie: più difficoltà in questo caso. Generalmente, ai ragazzi provenienti da Scienze Motorie vengono riconosciuti pochi CFU al passaggio a Medicina. Tuttavia, è probabile che, a seconda delle tabelle di conversione per ogni singolo corso di laurea, diversi esami sostenuti in questo campo vengano riconosciuti parzialmente e debbano poi essere solo convalidati con una integrazione.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Laura e il sogno infranto: "Il trasferimento è un ricatto. Meglio andare via dall'Italia"

Next Article

La Rassegna stampa di lunedì 07 settembre

Related Posts
Leggi di più

Intervista al nuovo rettore di Bergamo Sergio Cavalieri: “Open campus per far riscoprire agli studenti l’Università”

Sul Pnrr: "Uscire da logiche campanilistiche. Si ai consorzi con altre università e imprese ma superare le conflittualità con progetti condivisi". E sugli obiettivi dei dipartimenti: "Le strategie d'ateneo vanno discusse all'interno dell'università e in contrattazione con il ministero e poi si definiscono gli obiettivi da intraprendere"