Studente trova in strada 50mila dollari e li riconsegna al proprietario: premiato dal presidente della Repubblica

Protagonista dell’incredibile vicenda è Emmanuel Tolue, studente e mototaxista che vive in Liberia. L’ex calciatore del Milan, George Weah, lo ha premiato per la sua correttezza.

Poteva finalmente comprarsi quella motocicletta che sognava da tempo e invece ha pensato che quei soldi che aveva trovato per caso in strada, circa 50mila dollari custoditi in un portafogli, non gli appartenessero e ha deciso di riconsegnarli al legittimo proprietario. È questa la storia di Emmanuel Tolue, studente 18enne e mototaxista della Liberia che per il suo gesto di estrema correttezza è stato premiato direttamente dal presidente del paese africano, l’ex calciatore del Psg e Milan, George Weah.

Nei giorni scorsi, infatti, i giornali di Monrovia, hanno raccontato che il ragazzo, che ha lasciato la scuola per lavorare, ha restituito il portafogli ritrovato in una busta dopo un annuncio radiofonico dell’imprenditrice che ne era proprietaria. Ieri Tolue è stato omaggiato dal presidente della Repubblica, George Weah, che lo ha insignito di un’onoreficenza aggiungendo un assegno da 10mila dollari e due motociclette “per migliorare la tua condizione e sostenerti da un punto di vista finanziario” ha detto l’ex calciatore.

Anche la donna che si è vista restituire l’ingente somma di denaro, l’imprenditrice Musu Yancy, ha deciso di ricompensare il ragazzo con un assegno e una serie di altri regali che però non supererebbero i 1500 dollari. Un po’ pochi, forse, se comparati con la somma che Emmanuel aveva trovato e che ha deciso di restiturire.

Testate e portali di informazione hanno riferito però che Emmanuel è stato criticato e preso in giro da alcuni conoscenti, secondo i quali invece di restituire il denaro avrebbe fatto meglio a riparare la sua motocicletta. “Mi dicono che non diventerò mai ricco perché ho restituito i soldi – ha confermato il ragazzo – e che vivrò e morirò povero“. La storia però è a lieto fine. Grazie al suo gesto, raccontato all’estero anche dall’emittente britannica Bbc, Tolue potrà contare su una borsa di studio che gli dovrebbe permettere di arrivare all’università.

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Borse di studio per studiare all’estero in oltre 50 Paesi con i programmi Intercultura

Next Article

Ricerca, rinviata a domani la commissione che deciderà sul futuro dei ricercatori

Related Posts
Leggi di più

Giro di vite sui baby influencer: certificazione per accedere ai social e stop alla gestione dei profitti da parte dei genitori

Il Tavolo tecnico sulla tutela dei diritti dei minori nel contesto dei social network sta preparando un documento da presentare alla ministra Cartabia per cercare di dotare di nuove regole la "giungla" che riguarda i minori in rete. L'esempio da seguire è quello della Francia che ha approvato da poco tempo una legge ad hoc.
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".