Stage allo European Union Satellite Center di Madrid: 1.000 euro al mese per laureati e laureandi

Tre mesi di stage retribuito a Madrid con lo European Union Satellite Center: il SatCen, centro che sostiene il processo decisionale dell’Unione europea nel settore della politica estera e di sicurezza comune, ha aperto le selezioni per il reclutamento di stagisti laureati o laureandi in diverse discipline, previsto stipendio mensile di 1.000 euro.
I candidati selezionati saranno impegnati negli uffici del SatCen a Torrejon de Ardoz, nei pressi di Madrid; prenderanno parte alle normali attività del centro, redigeranno contratti, forniranno assistenza su documenti e richieste dell’ufficio, nella negoziazione o la modifica delle condizioni contrattuali, effettueranno ricerca e analisi di fonti del diritto, quali regolamenti UE, legislazioni, articoli di legge, trattati e forniranno supporto amministrativo (archiviazione, l’immissione dei dati e l’elaborazione).
Requisiti indispensabili per proporre la propria candidatura sono la conoscenza certificata della lingua inglese al livello B2 o superiore e di un’altra lingua comunitaria; il possesso della patente di guida; l’aver completato almeno 3 anni di istruzione universitaria.
Il periodo di tirocinio dovrebbe partire, preferibilmente, dal 4 aprile 2016. Sono previsti 3 mesi di stage prorogabili di altri 3 mesi. I selezionati riceveranno uno stipendio mensile di 1.000 euro.
La scadenza per proporre le vostre candidature è fissata al 21 marzo 2016. Maggiori informazioni sul sito del SatCen alla pagina dedicata alle internships.
 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"Università, Italia ultima in Europa per colpa dei tagli"

Next Article

MIUR, arrivano le linee guida sull'alleanza scuola-teatro

Related Posts
Leggi di più

Un lavoro da 1.250 euro al mese? I neolaureati dicono no

I dati del 26esimo rapporto di Almalaurea fotografano un cambiamento di esigenze da parte di chi si affaccia, dopo l'università, sul mercato del lavoro: non si è più disposti ad accettare stipendi non ritenuti consoni al titolo di studio ottenuto.