Stage a Riga presso l’Agenzia UE BEREC per 6 mesi da ottobre 2020

Sei un neolaureato o laureato? Allora non perdere quest’incredibile occasione per uno stage a Riga, Lettonia presso un’Agenzia UE

Dove: Riga, Lettonia

Settore: Comunicazioni elettroniche

Durata: 6-12 mesi con inizio 1° ottobre

L’Organismo dei regolatori europei delle comunicazioni elettroniche BEREC è un’agenzia dell’Unione europea con attuale sede a Riga, capitale della Lettonia.

Tra le varie funzioni, BEREC ha anche il compito di supportare la Commissione Europea nell’attuazione della normativa europea in merito alle comunicazioni elettroniche.

BEREC offre, ciclicamente, la possibilità di svolgere un percorso di tirocinio di 6 mesi, in uno dei seguenti ambiti:

Comunicazione

Gestione del programma

Risorse umane

ICT e logistica

Legale e appalti

Politiche e amministrazione

La data di inizio indicativa del tirocinio è il 1 ° ottobre di ogni anno. Gli stage sono inizialmente offerti per un periodo di sei mesi con opzione di prolungamento fino a dodici mesi.

Requisiti

Laurea o titolo d’educazione equivalente in un campo attinente come riportato nelle singole call

Conoscenza della lingua inglese

I tirocinanti ricevono una sovvenzione mensile calcolata all’inizio di ogni anno solare e pubblicata sul sito Web dell’ufficio BEREC.

Per candidarsi, cliccare sul form arancione ed accedere alla pagina dell’application per le offerte lavorative BEREC.

Non è prevista una data di chiusura per le domande, tuttavia il 30 luglio di ogni anno le candidature ricevute vengono analizzate e profili selezionati in base al rispetto dei criteri di ammissibilità

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Concorso Giovani Giornalisti Giulio Regeni 2020. Previsti premi in denaro

Next Article

Coronavirus, Miur a caccia di edifici per il distanziamento. E l'opposizione propone di usare le paritarie

Related Posts
Leggi di più

Altro che tesoro! In Italia chi trova un amico… trova un lavoro

Secondo un'indagine Inapp-Plus negli ultimi dieci anni quasi un lavoratore su quattro ha trovato occupazione tramite amici, parenti o conoscenti. Solo il 9% grazie a contatti stabiliti nell'ambiente lavorativo. Un sistema che ha delle ripercussioni anche su stipendi e mansioni (al ribasso).