Sostenibilità alimentare, Barilla scende in campo coi ragazzi

Barilla-Center-for-Food-e-Nutrition

Il Barilla Center for Food & Nutrition apre le selezioni per la seconda edizione di Bcfn Young Earth Solutions! (Yes!), dedicata ai migliori progetti sul tema dell’alimentazione sostenibile.

L’obiettivo di Bcfn Yes! e’ quello di promuovere lo sviluppo di progetti concreti per affrontare i temi più urgenti nel campo della sostenibilità alimentare. I progetti verranno selezionati valutando il reale impatto sociale dell’idea, l’innovazione, l’originalità e la concreta fattibilità.

L’edizione 2012 ha coinvolto circa 3.000 studenti in tutto il mondo. Per partecipare occorre essere studenti universitari o ricercatori, di qualunque facoltà, grado e Paese, e non aver compiuto i 30 anni entro fine ottobre 2013.

Le iscrizioni sono aperte ai singoli studenti o team costituiti da un massimo di tre componenti. Bcfn Yes!, ha sottolineato Guido Barilla, presidente del Bcfn e presidente del Gruppo Barilla, ”è il fiore all’occhiello dell’attività del Barilla Center perchè rappresenta la forte volontà di rivolgersi a un pubblico sempre più ampio, per diffondere conoscenza e consapevolezza, generando il dibattito attorno ai temi dell’alimentazione e della nutrizione”.

Le dieci migliori idee verranno selezionate come finaliste e presentate nel corso del quinto International Forum on Food and Nutrition, che si terrà a Milano a fine novembre.

L’idea vincitrice vale un premio di mille euro e la possibilità di partecipare nel 2014 ad un progetto di studio del Barilla Center for Food and Nutrition, come avvenuto per Federica Marra, vincitrice dell’edizione 2012, e attualmente al lavoro con il team di esperti del BCFN per la realizzazione di un nuovo studio sullo spreco alimentare. Il bando 2013 e’ sul sito www.bcfnyes.com.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Città scienza, domenica il flash mob con Edoardo Bennato

Next Article

I videogiochi del secolo sbarcano al Moma

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.