Scuole specializzazione sanità, fissata la data del test: si parte il 20 luglio

Prova scritta con 140 quesiti a risposta multipla, ciascuno con cinque possibili risposte, da risolvere in un tempo massimo di tre ore e mezza (210 minuti).

Si svolgeranno il prossimo 20 luglio le prove di ammissione alle Scuole di specializzazione di area sanitaria. Lo ha comunicato oggi Il Ministero dell’Università e della Ricerca che ha definito la data della selezione attraverso il decreto del Direttore della Direzione generale degli ordinamenti della formazione superiore e del diritto allo studio. Parallelamente è stata anche stabilita nel 1° novembre la data di inizio delle attività didattiche per coloro che saranno ammessi alle scuole di specializzazione.

I posti disponibili per ciascuna scuola di specializzazione attivata saranno indicati con uno o più successivi provvedimenti integrativi del bando. A partire da domani, martedì 25 maggio, sarà possibile effettuare la prima parte di iscrizione al concorso, esclusivamente in modalità on line, accedendo al portale www.universitaly.it.

La prima parte della procedura si chiuderà alle 15 di giovedì 3 giugno. Sarà poi possibile perfezionare la domanda entro sette giorni dalla pubblicazione del decreto integrativo contenente la suddivisione dei posti.  

La prova d’esame, la stessa su tutto il territorio nazionale, si svolgerà in modalità informatica, e consisterà in una prova scritta con 140 quesiti a risposta multipla, ciascuno con cinque possibili risposte, da risolvere in un tempo massimo di tre ore e mezza (210 minuti). I quesiti riguarderanno argomenti caratterizzanti il corso di Laurea magistrale in Medicina e Chirurgia e argomenti legati ai settori scientifico disciplinari di riferimento delle diverse tipologie di scuola.

Total
3
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Precari atenei: arriva il tetto degli 11 anni. In Parlamento riprende l'iter della riforma della docenza

Next Article

Gli mettono disinfettante per le mani nella borraccia di scuola: studente finisce al Pronto soccorso

Related Posts