Scuola, due giorni di proteste degli insegnanti a Roma

insegnanti

Oggi in viale Trastevere sotto le finestre del MIUR e domani in piazza Montecitorio. La scuola si mobilita contro i tagli organici nelle singole scuole capitoline, e le possibili novità annunciate dal Ministro Giannini sugli orari e sull’utilizzo delle graduatorie.

Una due giorni di proteste e assemblee: si parte questa mattina con un sit-in al Ministero dell’Istruzione, lanciato da Unicobas, e si replica domani con una grande manifestazione dei movimenti precari, a partire dalle ore 9 a Montecitorio.

“Lanciamo la stagione delle mobilitazioni dei lavoratori della scuola, dell’Università e della ricerca” – ha dichiarato Mimmo Pantaleo, segretario FLC CGIL.

L’assemblea è stata promossa dall’associazione “Il cielo sopra l’Esquilino” e sta raccogliendo sempre più adesioni anche attraverso il tam tam sui social.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Mandare i figli a scuola? No grazie. Ecco cos'è l'educazione domiciliare

Next Article

La professoressa e il record di bocciature: "Meglio essere odiata che promuovere gente impreparata"

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".