Sapienza, aggressione ad un gruppo di studenti

Schermata 2013-03-11 a 17.18.54

‘L’aggressione con spranghe, caschi e lancio di pietre che gli studenti hanno subito nel cortile della Facolta’ di Giurisprudenza all’uscita del convegno e che ha provocato il ferimento di alcuni ragazzi poi portati al Pronto soccorso e’ un atto criminale, che deve essere punito con la massima severita”’.

E’ quanto dichiara Matteo Petrella, presidente di Azione Universitaria Roma, a proposito di quanto accaduto stamani all’universita’ La Sapienza. ”E’ intollerabile – prosegue – che uno studente sia malmenato e insultato perche’ sceglie di partecipare ad una iniziativa culturale, con la presenza di docenti universitari ed esponenti politici di tutti gli schieramenti.

Ora pretendiamo che le autorita’ competenti, a partire dal rettore Frati, responsabile della sicurezza degli studenti all’interno della citta’ universitaria, prendano tutti i provvedimenti necessari per individuare e punire i responsabili dei fatti di oggi, garantire l’incolumita’ fisica degli studenti e tutelare la liberta’ di espressione all’interno dell’Ateneo”.

”La violenza, l’intolleranza e il livore ideologico dei collettivi universitari di estrema sinistra – conclude – non hanno impedito lo svolgimento del convegno sull’Ilva che Azione Universitaria Roma ha organizzato oggi alla Sapienza. E i tanti studenti che hanno riempito la sala e hanno ascoltato gli interventi dei relatori sono la migliore risposta a chi purtroppo considera ancora oggi l’universita’ come un campo di battaglia e di scontro fisico”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Dormire poco fa ingrassare

Next Article

Realtà eccellenti al Sud

Related Posts
Leggi di più

Rientro dei cervelli in fuga, la ministra Messa ci crede: “Abbiamo messo sul piatto 600 milioni di euro”

In Senato la ministra dell'Università ha confermato l'importante stanziamento del Governo grazie ai fondi del PNRR riguardo al programma di rientro dei ricercatori italiani che sono andati a lavorare all'estero. E sul no della Gran Bretagna per il visto speciale per i nostri laureati: "Noi siamo diversi da loro e accogliamo chiunque abbia le capacità di innovare".
Leggi di più

SDA Bocconi tra le prime 7 università al mondo per la formazione dei manager

Pubblicata la Combined Ranking sulla Formazione Manageriale stilata dal Financial Times. L'ateneo milanese si classifica al settimo posto guadagnando per cinque posizioni rispetto alla classifica del 2020. "Premiata la nostra capacità di assicurare il legame e la qualità delle interazioni con le aziende e i partecipanti".