Sant'Anna di Pisa, 240mila euro per ricerca su intelligenza artificiale

Tre assegni di ricerca triennali, del valore di 81mila euro ciascuno: nuove opportunità per “laureati e giovani ricercatori, interessati a temi quali ‘machine learning’ e ‘intelligenza artificiale’ in ambito industriale, nello specifico per l’assemblaggio, il monitoraggio e la manutenzione di turbomacchine”. Così in una nota la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. 
Grazie al “cofinanziamento di BHGE-Nuovo Pignone e Regione Toscana, l’Istituto di Tecnologie della Comunicazione, dell’Informazione e della Percezione (TeCIP) della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ha emanato un bando per tre assegni di ricerca triennali, del valore di 81mila euro ciascuno. Per concorrere all’assegnazione degli assegni di ricerca, possono presentare domanda entro lunedì 21 maggio giovani di età inferiore ai 36 anni che abbiano conseguito un diploma di dottorato o una laurea specialistica o una laurea secondo il vecchio ordinamento e, inoltre, possiedano almeno tre anni di esperienza di ricerca documentata presso università e centri di ricerca pubblici o privati. I candidati dovranno avere domicilio in Toscana alla data di presentazione della domanda”. 
“Il progetto che gli assegnisti dovranno svolgere, e quindi le competenze che approfondiranno in ambito ingegneristico, riguarda- spiega la nota- lo sviluppo di nuovi modelli e di soluzioni innovative per gestire i processi produttivi nella ‘fabbrica del futuro’, processi produttivi che comprendono lo sviluppo di tecnologie di robotica e di automazione di processo. Lo sviluppo della sensoristica e dei sistemi di automazione personalizzati, infatti, hanno moltiplicato le possibili applicazioni in ambito industriale”. 

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Volontario in Romania come maestro per bambini orfani

Next Article

Studentessa fuma uno spinello e cade dalla finestra di un albergo

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, online il bando del Ministero per finanziare i progetti di interesse nazionale. Messa: “Pronti 749 milioni di euro”

E' online il bando, finanziato in parte con le risorse del PNRR, che stanzia quasi 750 milioni di euro per lo sviluppo della ricerca italiana. Dei 749 milioni, circa 223 milioni - il 30% del totale - sono destinati a progetti presentati da professori o ricercatori con meno di 40 anni. Il ministro Messa: "Vogliamo incentivare i giovani a sviluppare ambiziosi progetti di ricerca di base".
Leggi di più

Percorsi di studio “transnazionali” e un’unica carta dei diritti per gli studenti: ecco l’università “europea” immaginata dalla ministra Messa

Dopo 23 anni dalla Dichiarazione di Bologna, i ministri europei dell'Università si sono ritrovati a Parigi per ridisegnare il futuro dell'istruzione accademica. La ministra Maria Cristina Messa: "Obiettivo è creare un'offerta transnazionale, internazionalizzando i percorsi di studio e disponendo una carta europea dello studente".