Salerno protagonista Fiat Likes U con una borsa da 5mila euro

Fiat Group Automobiles ha erogato all’Università degli Studi di Salerno la somma di 5.000 euro attraverso il concorso FIAT Likes U che prevede l’assegnazione di una borsa di studio finalizzata a promuovere attività di studio nel campo dell’informatica in attinenza a tematiche di interesse di Fiat Group Automobiles; lo svolgimento di uno stage, al conseguimento del titolo di I I livello, presso Fiat GroupAutomobiles.

La società Fiat Group Automobiles ha espresso la volontà di erogare all’Università degli Studi di Salerno la somma di 5.000 euro (al lordo IRAP) attraverso il concorso FIAT Likes U che prevede l’assegnazione di una borsa di studio finalizzata a promuovere attività di studio nel campo dell’informatica in attinenza a tematiche di interesse di Fiat Group Automobiles; lo svolgimento di uno stage, al conseguimento del titolo di I I livello, presso Fiat GroupAutomobiles.

Iscrizione
I candidati devono essere iscritti a tempo pieno, per l’a.a. 2012/2013, per la seconda o la terza volta al Corso di laurea magistrale in Informatica della Facoltà di Scienze MM. FF. NN. e dovranno svolgere una tesi di laurea su una tematica di interesse di Fiat Group Automobiles.

Requisiti di merito
Per poter partecipare all’assegnazione della borsa è inoltre necessario che i candidati abbiano maturato alla data del 31/07/2012 un minimo di 42 crediti con una media pari ad almeno 25/30 (La media è determinata moltiplicando il numero di crediti conseguiti in ciascun esame per il voto ottenuto; si assegna il valore convenzionale di 25/30 agli esami superati cui non è attribuito un voto. La somma dei prodotti così ottenuti è divisa per la somma complessiva dei crediti conseguiti a partire dalla prima immatricolazione, ottenendo così la media. Per il calcolo degli esami superati si terrà conto esclusivamente degli esami
convalidati dall’Università degli Studi di Salerno; gli esami sostenuti per colmare eventuali debiti non rientrano nel calcolo della media).

I candidati dovranno inoltre possedere una buona conoscenza della lingua inglese e, in caso di studenti stranieri, è anche richiesta un’ottima conoscenza della lingua italiana.

Scadenza 15 novembre

Per info

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Contro l'infertilità dalla Cina l'estrattore automatico di sperma

Next Article

Lavorare all'estero

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.