Contro l’infertilità dalla Cina l’estrattore automatico di sperma

Stavolta ad essere oggetto delle menti della grande popolazione cinese è l’infertilità. Gli ospedali hanno infatti introdotto gli estrattori automatici di sperma. La notizia, che può far sorridere arriva dal Daily Mail. Il primo ad investire in questo macchinario è stato l’ospedale di Nanjing. Il macchinario è destinato ai pazienti con problemi di fertilità che hanno problemi a fornire campioni di sperma con il metodo “tradizionale”.

Le idee bizzarre dei cinesi lasciano sempre un po’ perplessi. Stavolta ad essere oggetto delle menti della grande popolazione cinese è l’infertilità. Gli ospedali hanno infatti introdotto gli estrattori automatici di sperma. La notizia, che può far sorridere arriva dal Daily Mail. Il primo ad investire in questo macchinario è stato l’ospedale di Nanjing. Il macchinario è destinato ai pazienti con problemi di fertilità che hanno problemi a fornire campioni di sperma con il metodo “tradizionale”.

Il macchinario è dotato di una sporgenza “massaggiante” il cui movimento può essere regolato in funzione dell’altezza del paziente, della velocità, della frequenza, dell’ampiezza e della temperatura che si preferisce. Il macchinario va anche oltre: dotato di uno schermo, durante il massaggio trasmette immagini, film e musica che aiutano il paziente.

Il primario di urologia del Zhengzhou Central Hospital ha spiegato che l’estrattore di sperma non viene usato per le donazioni alla banca de seme “che ha degli standard molto alti per i suoi donatori”, ma per aiutare i pazienti che soffrono di infertilità.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Passerella per donne col pancione

Next Article

Salerno protagonista Fiat Likes U con una borsa da 5mila euro

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".