Ruzzle fa male e crea dipendenza

Secondo Federico Tonioni, il direttore del centro per psicopatologie da web del Policlinico Gemelli di Roma, il giochino che ormai sta impazzando sugli smartphone di mezzo mondo rischia di trasformarsi in una vera e propria ossessione:

ruzzle

Tutti i fan sono avvertiti: Ruzzle fa male. Secondo Federico Tonioni, il direttore del centro per psicopatologie da web del Policlinico Gemelli di Roma, il giochino che ormai sta impazzando sugli smartphone di mezzo mondo rischia di trasformarsi in una vera e propria ossessione: si rischia di perdere la cognizione del tempo, si riducono le ore di sonno a scapito della produttività sul lavoro e negli studi.

L’attaccamento che ne consegue ha gli effetti del comportamento ossessivo-compulsivo di chi gioca d’azzardo o al videopoker. Il professor Tonioni avverte: non è un pericolo astratto, si sono già verificati casi di dipendenza.

Ruzzle è un gioco e come tale dovrebbe essere utilizzato in maniera responsabile e sotto controllo. Il consiglio è di considerare Ruzzle come una pausa tra un lavoro e l’altro, un passatempo semplice e veloce, magari con una sveglia sottomano per non rischiare di perdere la cognizione del tempo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La ricerca del personale è social

Next Article

Pavia, professore in manette e parte del campus sotto sequestro

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".