La ricerca del personale è social

La ricerca del lavoro è sempre più “social”, come dimostra la sfida lanciata da Wolters Kluwer Italia, multinazionale che si occupa di prodotti editoriali, servizi e software per le aziende e la pubblica amministrazione.

linkedin-620jt083012

La ricerca del lavoro è sempre più “social“, come dimostra la sfida lanciata da Wolters Kluwer Italia, multinazionale che si occupa di prodotti editoriali, servizi e software per le aziende e la pubblica amministrazione.

L’azienda ha scelto di privilegiare i social network per la ricerca di personale, sfruttando tutte le potenzialità offerte per il rectruiting da LinkedIn, il social dedicato al mondo del lavoro che ormai conta oltre 3 milioni di iscritti in Italia, e da Facebook, dove è stata creata una sezione “carriers”.

«Se in Italia l’utilizzo dei social network nella ricerca e nella selezione del personale è ancora marginale e spesso visto come un supporto ai canali tradizionali – commenta Cesare Maccari, direttore Risorse Umane di Wolters Kluwer Italia – per il nostro Gruppo il social recruiting non è un puro virtuosismo o uno strumento utilizzato unicamente per l’affermazione della digital reputation, ma viene considerato un elemento strategico e un processo perfettamente integrato nei sistemi aziendali. Sino a pochi anni fa avremmo detto che essere partecipanti attivi di queste piattaforme rappresentava uno step importante di un percorso “from print to online”, oggi invece siamo convinti che queste nuove modalità di comportamento ben si adattino al nostro essere sempre di più una vera e propria “Digital Company”».

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nel Sud Italia 150mila iscritti in meno in cinque anni

Next Article

Ruzzle fa male e crea dipendenza

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.