Ricerca, Messa: unire le forze e fare rete. Il Ministro alla cerimonia del premio “Lombardia è Ricerca”

“Per la ricerca è un momento di grande positività: stiamo investendo molto a seguito della pandemia, molto di più rispetto al passato. Per la ricerca c’è ora un bilancio pensato sull’investimento e investire nella ricerca vuol dire investire anche nei ricercatori, nei giovani, negli spazi, nella capacità di fare rete. Questo è un messaggio che io voglio dare con forza”. Così il Ministro dell’Università e della Ricerca, Maria Cristina Messa, durante la cerimonia di consegna del premio internazionale ‘Lombardia è Ricerca’, questa mattina a Milano, al Teatro alla Scala. L’iniziativa, alla sua IV edizione, è stata promossa in occasione della Giornata della ricerca dedicata a Umberto Veronesi e istituita dalla regione Lombardia.

“Oggi il mio primo pensiero – ha detto il Ministro Messa – è per Umberto Veronesi che come medico ho avuto l’onore e il piacere di conoscere e che è un modello per chi intraprende gli studi di medicina. Tutti abbiamo bisogno di modelli a cui fare riferimento. Umberto rimane un esempio di onestà intellettuale e di grande capacità innovativa, di saper guardare oltre, guardare al futuro”.

Il Ministro Messa ha poi aggiunto: “Questo Premio è un riconoscimento ai valori della ricerca: su tutti, trasparenza, valutazione, e l’auspicio del ‘vinca il migliore’”.

“Oggi per la ricerca dobbiamo mettere insieme le forze, per diversi motivi: perché il mondo è sempre più competitivo, perché se si mettono insieme le forze abbiamo visto che si possono dare subito delle soluzioni, come avvenuto per i vaccini, e perché è un modo per essere sempre più visibili ed essenziali per il Paese e per tutti noi”.

Il link all’intervento del Ministro Messa

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Violenza contro le donne: rifinanziato il progetto per le scuole in Lombardia

Next Article

Sedicenne rapita, salva grazie a Tik Tok

Related Posts
Leggi di più

Ricerca, parte la caccia al fondo da 1,3 miliardi di euro per 180 dipartimenti d’eccellenza

Il Ministero dell'Università pronto all'assegnazione dei fondi per le strutture che si distinguono per una ricerca di qualità. Per il quinquennio 2023-2027 sono 350 le strutture che verranno selezionate ma solo 180 riceveranno i fondi dopo la valutazione da parte dell'Anvur. Padova, Statale Milano e Sapienza le università con più dipartimenti candidati.