Regione Piemonte MIBACT: bando 20 Custodi, Addetti Vigilanza e Accoglienza

La Regione Piemonte ha pubblicato il bando per l’avviamento a selezione di 20 Custodi, Addetti Vigilanza e Accoglienza presso le sedi MIBACT.

Infatti la selezione pubblica, effettuata attraverso il reclutamento mediante avviamento degli iscritti alle liste dei Centri per l’Impiego della Regione Piemonte, rientra nel concorso MIBACT per Custodi che porterà a 500 nuove assunzioni in tutta Italia.

Il concorso è rivolto a candidati disoccupati con licenza media ed è prevista l’assunzione a tempo pieno e indeterminato – fascia retributiva F1.

E’ possibile presentare la domanda fino al 17 Settembre 2020. Ecco tutte le informazioni.

BANDO MIBACT REGIONE PIEMONTE

La Regione Piemonte ha pubblicato il bando MIBACT finalizzato all’assunzione a tempo pieno e indeterminato di 20 Custodi, Addetti Vigilanza e Accoglienza che saranno così assegnati:

  • Biella: n.1 posto;
  • Cuneo: n.2 posti;
  • Torino: n.14 posti;
  • Verbania: n.2 posti;
  • Vercelli: n.1 posto.

Si segnala, inoltre, che per i posti a concorso operano delle riserve, maggiori informazioni nel bando sotto allegato.

REQUISITI

Ai candidati al bando MIBACT Regione Piemonte si richiedono i requisiti generici di seguito riassunti:

  • cittadinanza italiana o di altro Stato membro dell’Unione europea o di altre categorie previste dal bando;
  • età non inferiore ai 18 anni;
  • diploma di istruzione secondaria di primo grado (scuola media inferiore);
  • idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non essere stati esclusi dall’elettorato attivo;
  • assenza licenziamento, destituzione o dispensa dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego statale per aver conseguito l’impiego mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile, ai sensi delle
    vigenti disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di lavoro relativi al personale dei vari comparti;
  • non aver riportato condanne penali, passate in giudicato, per reati che comportano l’interdizione dai pubblici uffici;
  • per gli iscritti di sesso maschile, nati entro il 31 dicembre 1985, essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva secondo la vigente normativa italiana;
  • adeguata conoscenza della lingua italiana per gli iscritti che non siano cittadini italiani.

SELEZIONE

La procedura selettiva si svolgerà mediante la formazione di una graduatoria sulla base delle domande pervenute e di successive prove di idoneità.

La graduatoria sarà stilata partendo dal punteggio base di 100, per poi determinare quello complessivo attraverso i parametri indicati in dettaglio nel bando sotto allegato.

DOMANDA

La domanda di presentazione al bando MIBACT Regione Piemonte va presentata esclusivamente attraverso procedura online presente a questa pagina, che sarà attiva a partire dalle ore 9,00 del giorno 11 settembre 2020 fino alle ore 12,00 del 17 settembre 2020.

Ogni altro dettaglio sulla compilazione e invio dell’istanza di partecipazione, è riportato nel bando sotto allegato.

BANDO

E’ possibile consultare il Bando generale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per 500 custodi, addetti vigilanza e accoglienza a questa pagina dove trovate anche informazioni su tutta la selezione pubblica e tutti i bandi regionali.

SUCCESSIVE COMUNICAZIONI

Tutte le successive comunicazioni sulle procedure di selezione e sulla graduatoria finale, saranno pubblicate sul sito internet dell’Agenzia Piemonte Lavoro cercando il termine ‘Offerte attive – Graduatorie Integrate’.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Goku, Calimero, Pollon e Sailor Moon si candidano a Caserta: ma è solo un esperimento sociale

Next Article

Chromatic Awards 2020: concorso di fotografia

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.