Regali di Natale con lentezza

copfasc.jpgQuante volte con l’avvicinarsi del Natale l’abbiamo detto o l’abbiamo sentito dire? Tra gli acquisti dei regali dell’ultimo momento, l’organizzazione di pranzi e cene, la programmazione di ogni giorno del periodo natalizio rischiamo di essere vittime dell’ansia e della frenesia e di perdere un’occasione per donare a noi stessi e agli altri le cose che sono veramente importanti.
“Anche questo passerà” è il titolo di un libricino allegato gratuitamente come strenna natalizia al libro “Vivere con lentezza” di Bruno Contigiani, edito da Orme. Qualche utile suggerimento e alcuni spunti di riflessione vi aiuteranno a sopravvivere alle Festività nel miglior modo possibile.
“In tanti anni la mia mente ha partorito elenchi lunghissimi, creativi e contrastanti di possibili regali risolutivi – si legge nel libricino – in grado cioè di dare felicità alle persone che amavo, ma lenta, sistematica e implacabile arrivava una linea che depennava il nuovo oggetto, la nuova idea, il mio sogno di perfezione. Il tempo e un’abbondante dose di infelicità mi hanno portato a desiderare ardentemente un po’ di saggezza, un po’ di saper vivere, un minimo di capacità di affrontare la vita, le sue difficoltà e le sue assurdità. Ecco cosa volevo: la capacità di guardare oltre, di non perdermi in un bicchiere d’acqua, di non essere preda di un successo effimero o di una sconfitta passeggera”.
Ecco qualche consiglio per fare dei regali di Natale più belli:
1. il tempo e l’attenzione – cena del 24 aperta agli amici che non festeggiano in famiglia
2. i complimenti onesti alle persone che incontro
3. l’augurio sincero di tante belle cose
4. il sorriso
5. eventuali cazzatine anche fatte da me, che gli amici possono spudoratamente scambiarsi anche sotto i miei occhi
A questo breve elenco l’autore aggiunge un altro fondamentale punto: “a grandi e bambini regalate fiducia a piene mani, non siate tirchi”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

W&P assume 2 agenti su Milano

Next Article

Liuc, nasce il network degli ex-studenti

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".
Leggi di più

Ucraina, niente vacanze estive per gli studenti di Mariupol: “Russi iniziano la loro propaganda a scuola”

L'occupazione russa della città simbolo della guerra in Ucraina comincia ad avere le prime ripercussioni: gli studenti non faranno le vacanze estive e andranno a scuola fino al 1 settembre. Secondo il governo di Kiev l'esercito di Putin vuole de-ucrainizzare gli scolari e prepararli al curriculum russo che dovranno studiare il prossimo anno scolastico.