Prima prova: non ammesso, dà fuoco alla scuola

Maturità non ammesso brucia tutto

Non viene ammesso agli esami di maturità e appicca il fuoco all’ingresso dell’istituto scolastico. E’ accaduto ad Oliveto Citra, nel Salernitano, dove un giovane di 19 anni, di cui non sono state fornite le generalita’, e’ stato arrestato dai carabinieri.

Lo studente all’alba di oggi, dopo aver sigillato il portone con del poliuretano, attraverso una finestra ha lanciato un tappeto precedentemente imbevuto di liquido infiammabile nell’ingresso dell’I.P.S.I.A., in via delle Terme, danneggiandolo in modo serio e costringendo il dirigente scolastico a trasferire gli esaminandi nella succursale di via Ausiana, dove con circa trenta minuti di ritardo stamani ha preso il via la prova scritta di italiano.

I militari – come raccontato dall’Ansa – , assieme ai colleghi della compagnia di Eboli, hanno individuato il presunto responsabile che ora e’ agli arresti domiciliari con l’accusa di incendio e danneggiamenti.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

CHI E' CLAUDIO MAGRIS? IL VIDEO CON LE RISPOSTE DEGLI STUDENTI

Next Article

IULM, Master in Management delle Risorse Artistiche e Culturali

Related Posts
Leggi di più

Raid vandalico davanti alla sede dell’Usr a Roma: scritte e fumogeni contro le denunce agli studenti per le occupazioni

Questa notte il movimento studentesco "La Lupa" ha messo a segno un blitz davanti alla sede dell'Ufficio scolastico regionale del Lazio per protestare contro la circolare del direttore generale che invitava i presidi a denunciare gli studenti che avevano dato vita alle occupazioni degli istituti nelle scorse settimane. In alcune scuole romane sono già stati presi i primi provvedimenti e avviate le procedure per le richieste di risarcimento dei danni.