Premio Parthenope per giovani talenti

A conclusione di un percorso creativo che ha visto gli studenti napoletani delle scuole superiori cimentarsi nei campi della fotografia, del giornalismo e della narrativa in una relazione critica e propositiva verso la città di Napoli, lunedì 11 maggio sono stati proclamati al PAN, Palazzo delle Arti Napoli, i vincitori della I edizione del Premio Parthenope Giovani Talenti per la Città promosso dall’Associazione Culturale Onlus “Alfredo Guida Amici del Libro” e dal Rotary Club Posillipo, con il patrocinio della Regione Campania, della Provincia, del Comune di Napoli e dell’Ufficio Scolastico Regionale.
Si è voluta così offrire la possibilità ai giovani partenopei di confrontarsi in modo originale e creativo sulle contraddizioni e sui problemi di una città amata e martoriata, nella quale sono chiamati a misurarsi ogni giorno e che, per una volta, più che un fardello hanno rappresentato un’occasione di rivincita. Pur essendo un concorso riservato ai giovani, per garantire un giudizio sereno e motivato, è stato imposto il principio dell’anonimato ed è stata presecelta una giuria altamente rappresentativa nei tre ambiti della gara.
Per la narrativa: Francesco Durante, Silvio Perrella, Generoso Picone.
Per la fotografia: Fabio Donato, Mimmo Jodice, Sergio Riccio.
Per il giornalismo: Ottavio Lucarelli, Massimo Milone Armida Parisi.
Il premio in giornalismo è stato assegnato a Sasza Salvatore Paolella del Liceo “G. Mazzini”, per aver realizzato un articolo che “affronta, in maniera originale ed efficace, il tema dell’indifferenza intesa come ostacolo alla convivenza civile. Si apprezza la forza espressiva e l’intensità emotiva con cui l’autore rivela l’attitudine alla riflessione e all’indignazione, motori essenziali di cambiamento personale e sociale”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Liuc, in cattedra Ernst & Young

Next Article

20 assunzioni da Calzedonia

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.