Premio giornalistico in memoria di Siani

Anche quest’anno torna, con l’edizione 2009, il Premio giornalistico “Giacarlo Siani”. La novità di quest’anno è l’istituzione di una sezione dedicata al fumetto.
Il “Comitato Giancarlo Siani” promosso da Ordine dei giornalisti della Campania, Associazione napoletana della stampa, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Associazione G. Siani e quotidiano Il Mattino, indice la sesta edizione del premio istituito per ricordare la figura del giornalista napoletano, vittima della camorra per il suo coraggioso impegno nel denunciare le forme di illegalità particolarmente diffuse sul territorio vesuviano.
Il Premio è destinato agli autori di studi, ricerche, tesi di laurea o prodotti editoriali che abbiano come oggetto prevalente il giornalismo, l’editoria, la multimedialità, il sistema della comunicazione di massa e l’analisi e il contrasto ai fenomeni criminali visti dai profili della storia, della sociologia e delle più avanzate tecnologie, con particolare attenzione al Mezzogiorno. Da quest’anno, inoltre, viene istituita una sezione speciale dedicata al fumetto.
L’Università Suor Orsola Benincasa bandisce, a sua volta, una Borsa di studio che sarà attribuita a chi si qualificherà primo tra gli allievi della scuola di giornalismo nella graduatoria di fine anno accademico. I concorrenti devono presentare alla segreteria organizzativa del “Premio Giancarlo Siani”, signora Donatella Pappalardo (Tel. 0817642577) presso l’Associazione Napoletana della Stampa, tre copie del lavoro, più tre abstract (scaricare dal sito) da inviare per email entro le ore 12 del 10 settembre 2008.
I lavori devono essere corredati dal curriculum vitae e dai dati del concorrente (nome, cognome, indirizzo di ufficio e abitazione, telefono, fax, e-mail).
Il primo premio ammonta a 2.500 euro, il secondo a 1.500 e il terzo a 1.000 euro. Per la sezione fumetto è stato stanziato un premio di 1.000 euro dall’Associazione napoletana della Stampa.
Sono altresì previste eventuali menzioni speciali. La Giuria può destinare su proposta di uno o più dei suoi componenti, con voto a maggioranza, i suddetti premi a lavori che abbiano avuto particolare rilevanza nazionale in coerenza con le finalità del bando.
Il bando completo è scaricabile dal link.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'Aquila, G8 nella città svuotata

Next Article

L'Epso seleziona tecnici edili

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.