Premio di laurea per tesi sul tema dell'interfaccia di sistemi di trasmissione e movimento

Bonfiglioli Riduttori S.p.A. premia i giovani laureati e le tesi più brillanti in cui sia stato sviluppato il tema dell’interfaccia e dell’integrazione tra componenti meccanici, elettrici ed elettronici nei sistemi di trasmissione e movimento per applicazioni nei diversi settori dell’automazione industriale, delle macchine da costruzione, macchine operatrici ed azionamenti per generatori eolici.
Al vincitore del bando dal titolo “Sviluppo di soluzioni meccatroniche per la trasmissione di potenza in applicazioni industriali” sarà offerto uno stage retribuito di sei mesi in una delle sedi del Gruppo, in alternativa, per chi fosse impossibilitato a partecipare, potrà essere corrisposta una ricompensa in denaro di 3.000 euro.
La finalità del Premio è sostenere l’attività di ricerca di giovani studenti che abbiano elaborato una tesi di laurea sul tema dell’interfaccia e dell’integrazione tra componenti meccanici, elettrici ed elettronici nei sistemi di trasmissione e movimento per applicazioni nei diversi settori dell’automazione industriale, delle macchine da costruzione, macchine operatrici ed azionamenti per generatori eolici. Tra i criteri di valutazione: l’originalità dell’argomento e l’approccio per l’implementazione industriale.
Il bando è aperto a studenti laureati in Ingegneria Meccatronica, Meccanica, Elettrica o Elettronica con tesi di laurea specialistica conseguite successivamente al 01/10/2016 e punteggio non inferiore a 90/100 (o 100/110). La scadenza è prevista per il 6 novembre 2017. Per info: https://www.comitatoleonardo.it/it/premi-di-laurea/premi-di-laurea-comitato-leonardo/premio-clementino-bonfiglioli

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Premi di laurea in storia politica per 3.000 euro

Next Article

9 borse di studio da 3000 euro e tre tirocini retribuiti

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.