Premio 10:26 – borsa di studio per commemorare le vittime della strage di Bologna

Premio indetto da Fondazione Bottega Finzioni in sinergia con l’Associazione tra i familiari delle vittime della strage di Bologna

Premio 10:26 – borsa di studio per commemorare le vittime della strage di Bologna. Un premio per ricordare la vita, le passioni e i sogni delle vittime della strage della stazione di Bologna del 2 agosto 1980

Indetto da Fondazione Bottega Finzioni in sinergia con l’Associazione tra i familiari delle vittime della strage della Stazione di Bologna del 2 agosto 1980, il premio è rivolto ai giovani studenti fino ai 26 anni

Il Premio 10:26 fa ripartire idealmente le lancette dell’orologio della stazione di Bologna, ferme alle 10:25 del 2 agosto 1980. Il contest, istituito dalla Fondazione Bottega Finzioni con il patrocinio dell’Associazione tra i familiari delle vittime della strage della Stazione di Bologna del 2 agosto 1980 e il sostegno di Gruppo CER GAS, Orteco Srl e Eurotre Srl, ha l’obiettivo di ricordare la vita, le passioni e i sogni delle vittime della strage del 2 agosto 1980, cercando di riallacciare simbolicamente i fili e i percorsi spezzati quel giorno, e facendoli proseguire attraverso la facilitazione di percorsi di studio e ricerca.

La call è aperta a tutti gli studenti europei ed extraeuropei fino ai 26 anni, che abbiano un progetto originale in ambito culturale, scientifico e artistico: dalle opere d’arte, a progetti di ricerca a testi e saggi, i partecipanti potranno proporre il proprio contributo fino al 25 aprile 2021.

Per la prima edizione, il Premio 10:26 assegnerà una borsa di studio dal valore di 3.000 euro e 10 premi in buoni da 250 euro. L’ambito disciplinare per i progetti di ricerca sarà indicato di anno in anno da parte di Fondazione Bottega Finzioni e dell’Associazione 2 agosto 1980, che individueranno congiuntamente una commissione costituita da membri esperti della materia selezionata. L’ambito disciplinare per il 2021, riguarda la storia dell’arte e le produzioni nell’ambito delle arti visive. La Commissione di valutazione, composta da Davide Domenici (Antropologo e Archeologo), Elena Pirazzoli (Storica) e Francesca Tancini (Storica dell’Arte), selezionerà il progetto ritenuto più originale e significativo tra tutti quelli inviati.

I concorrenti (singoli o gruppi, scuole o classi, maggiorenni e minorenni) dovranno inviare il loro progetto di ricerca in formato PDF all’indirizzo [email protected] entro e non oltre il 25 aprile 2021.

La premiazione dei vincitori avverrà lunedì 2 agosto 2021, durante la cerimonia di commemorazione delle vittime della strage. Il luogo e l’orario della stessa verranno comunicati a tempo debito a tutti i partecipanti. Nel bando disponibile a questo link https://bit.ly/2Q62nVG è possibile leggere tutti i requisiti e le modalità di partecipazione.

INFORMAZIONI UTILI PREMIO 10:26

Scadenza iscrizioni: 25 aprile 2021

Rivolto a: studenti europei ed extraeuropei fino al compimento del 26° anno di età

Premiazione: lunedì 2 agosto 2021, Stazione di Bologna

Leggi anche:

Premio Scuola Digitale 2021

Premio Chiara Giovani 2021, il concorso letterario di racconti brevi. La traccia: Libertà

Università: al via Premio laurea dedicato a Salvatore Satta

Premio Combat 2021: concorso per fotografi e videomaker

https://corriereuniv.it/2021/03/brescia-trento-e-pesaro-finaliste-del-premio-citta-italiana-dei-giovani-2021/
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

"Nessuna evidenza che il 5G faccia male alla salute". Una ricerca ha analizzato 107 studi per fare chiarezza

Next Article
edilizia scolastica

Edilizia scolastica, 700 milioni agli Enti locali per asili nido e scuole dell’infanzia

Related Posts
Leggi di più

Il mondo della comunicazione è sempre più giovane: il 53% degli occupati è under 35

Un dipendente su due che lavora nel mondo della comunicazione ha meno di 35 anni. E' quanto emerge da un'indagine condotta su un campione di 172 aziende e condotta da Una, Aziende della comunicazione unite, e Almed, Alta Scuola in Comunicazione, Media e Spettacolo, dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. Negli ultimi anni c'è stato un calo dell'occupazione femminile.
Leggi di più

Pronti gli aumenti per le borse di studio: per gli studenti fuori sede ci sono 900 euro in più

Il decreto del Ministero dell'Università che fissa i nuovi criteri per l'assegnazione delle borse di studio è al vaglio della Corte dei conti e sta per entrare in vigore. Previsto un aumento medio di 700 euro per ogni studente ma per alcuni casi gli importi saranno anche superiori: per chi studia lontano da casa e non è assegnatario di un posto letto l'assegno passerà da 5.257,74 a 6.157,74 euro.