Posti all'Unione Europea bando in scadenza

L’Epso, l’Ufficio europeo di selezione del personale, ha indetto due bandi di concorso per costituire elenchi di riserva destinati a coprire 25 posti vacanti tra amministratori e assistenti. Chi passa sarà assunto nell’organigramma del garante europeo della protezione dei dati.
Per candidarsi servono, a seconda del profilo professionale per il quale si concorre, il diploma di scuola media superiore, la laurea triennale o un diploma di laurea la cui durata sia pari o superiore a quattro anni.
È richiesta, inoltre, un’esperienza che oscilla dai due ai dieci anni maturata in uno dei due rami (giuridico o tecnologico) del settore della protezione dei dati. Obbligatoria la conoscenza, oltre di una delle lingue ufficiali dell’Ue, anche di una seconda lingua scelta tra l’inglese e il francese.

I bandi sono stati pubblicati sulla Gazzetta ufficiale dell’Ue C98A/6 del 29 aprile. I testi sono scaricabili dal sito Eur-Lex, indirizzo https://eur-lex.europa.eu. Domande entro il 2 giugno.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Opportunità in tutta Italia da Leroy Merlin

Next Article

Esperimenti in zero-G per arricchire la propria tesi

Related Posts
Leggi di più

Facebook, in Europa 10mila posti lavoro in 5 anni

. "La regione sarà messa al centro dei nostri piani per aiutare a costruire il metaverso che ha il potenziale di aiutare a sbloccare l'accesso a nuove opportunità creative, sociali ed economiche", spiegano Nick Clegg, Vice Presidente Global Affairs del colosso di Menlo Park
Leggi di più

Salario minimo, cos’è e perché ce lo chiede l’UE

A riporta in auge il tema è una proposta rilanciata da Partito democratico e Movimento 5 Stelle. Tranne timide eccezioni, l'idea non sembra però raccogliere l'entusiasmo né delle parti sociali, né degli altri partiti di maggioranza. Eppure allargando lo sguardo, solo sei Paesi europei, Italia compresa, non possiedono una normativa del genere.