Poste Italiane assume giovani diplomati per la stagione invernale 2015-2016

Nuove opportunità di lavoro in Poste Italiane per giovani diplomati, anche senza esperienza. La società di servizi postali e bancari ha aperto le selezioni per reclutare nuove risorse da impiegare nella prossima stagione invernale e in vista dei picchi stagionali di lavoro.
Non sono richiesti particolari requisiti, se non il compimento del 18 esimo anno d’età e l’assolvimento degli obblighi scolastici. I candidati selezionati saranno impiegati come portalettere e avranno un contratto a tempo determinato. Le sedi di lavoro sono sparse su tutto il territorio nazionale.
Per candidarsi occorre accedere alla sezione Lavora con Noi del portale di Poste Italiane e caricare il proprio curriculum vitae.
Maggiori informazioni e tutte le selezioni aperte le potete trovare sul portale dedicato al recruitment dell’azienda

Total
0
Shares
1 comment
  1. mia figlia manda il suo curriculum senza esito speriamo che questa volta sia positivo ovunque ti presenti per lavoro chiedono l’esperienze lavorative ma se nessuno ti prende in considerazione che esperienze si possono presentare? Scusate lo sfogo ma i giovani come mia figlia soffrono tanto e si impegnanp senza cavare un ragno dal buco

Lascia un commento
Previous Article

Credem assume: 100 giovani in banca entro il 2016

Next Article

Migranti, proposta degli studenti: "Apriamo scuole e università all'accoglienza"

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.