Parodia abruzzese brano Maneskin spopola sui social

Titolo diventa ‘Lu porch n’arvè’ (Il maiale non torna) , da testo poi canzone in dialetto

Una parodia in dialetto abruzzese del brano ‘Torna a casa’ dei Maneskin, canzone al primo posto di tutte le classifiche, sta spopolando sui social network e in poche ore è diventata virale. Oltre 200mila le visualizzazioni e migliaia di condivisioni e commenti. ‘Lu porch n’arvè’, cioè ‘Il maiale non torna’, il titolo del brano, che narra le tradizioni abruzzesi attraverso i modi di dire dialettali.
Dopo un primo tam tam del file audio su WhatsApp, il brano è stato pubblicato sulla pagina Fb ‘L’abruzzese fuori sede’, che racconta l’Abruzzo in chiave ironica. Era stata proprio la pagina, nei giorni scorsi, a trasformare il testo di ‘Torna a casa’ in dialetto abruzzese. Poi qualcuno ha deciso di registrarla e il file audio ha iniziato a circolare. Nel testo tanti modi di dire, dalla raccolta delle radici di genziana per preparare il noto liquore, al ‘fristallà’, verso utilizzato dalle anziane per allontanare i gatti, dalla porchetta agli arrosticini, dalle sagne, pasta abruzzese, ai dolci bocconotti.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Fertilità: diagnosi preimpianto per scoprire più di 10 mila malattie genetiche

Next Article

Maturità: Miur, dalla versione a matematica, come funzionerà

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".