Palpeggia le sue alunne, prof condannato a sei anni

Schermata 2013-03-26 a 10.03.54

Un insegnante della scuola primaria Edmondo de Amicis di Catania, Manlio Elia, e’ stato condannato a sei anni di reclusione per ”atti sessuali con minorenni”, perche’ ritenuto colpevole di avere palpeggiato alcuni suoi alunni. La sentenza, scrive il quotidiano La Sicilia, e’ stata emessa ieri dal Gup Anna Maggiore, a conclusione del rito abbreviato, accogliendo le richieste del pm Agata Consoli.

L’insegnante, con trascorsi sportivi e teatrali noti in citta’, era apprezzato da insegnanti e genitori dei ragazzi, e questo, si legge nella sentenza ”gli consentiva di lasciarsi andare a palpeggiamenti sugli alunni piu’ fragili e problematici, grazie alla stima e fiducia di cui godeva – rileva il Gup – e alla indifferenza dei colleghi, alcuni dei quali, nonostante le evidenze probatorie, lo hanno difeso ritenendo che fossero i bambini a non essere credibili”. Le indagini erano state avviate dopo la denuncia di genitori di alcuni alunni, che si sono costituiti parti civili nel procedimento.

”Non e’ una sentenza ma un incidente di percorso – afferma il legale dell’insegnate, l’avvocato Enzo Trantino – e presenteremo ricorso in appello perche’ siamo certi che la tesi, assolutamente infondata, non puo’ reggere nel secondo grado di giudizio”.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Emily, 7 anni. Ha vinto la leucemia

Next Article

Foto in factory, un corso per imparare a scattare

Related Posts
Leggi di più

Seggi elettorali, Cittadinanzattiva: “L’88% ancora nelle aule. E la maggior parte dei comuni non vuole spostarli”. L’appello

Le amministrazioni che hanno deciso di continuare a votare nelle scuole lo fanno per diversi motivi. In primis, la mancanza di luoghi pubblici o privati aventi le caratteristiche richieste. Cioè: senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le forze dell'ordine e in prossimità dell’elettorato resident