Padova, di mattina dipendente all’Università, di notte spacciatore

carabinieri

Di il giorno perito informatico all’Università, di notte spacciatore. È finito in manette Marcello Gonano, 44 anni residente a Padova. L’uomo, regolare dipendente presso l’Università, è finito agli arresti domiciliari insieme al suo compagno filippino Edilberto Cipres, per spaccio di sostanza stupefacenti.

Gonano acquistava e spacciava le potentissime 3Mcc e 4Mec, considerate super eccitanti, capaci di tenere svegli fino a 48 ore consecutive, ma con effetti anche permanenti per il cervello. Per smascherarlo, gli agenti si sono appostati per giorni sotto la casa di Gonano, dove numerosi giovani e  studenti universitari si recavano per acquistare le dosi, specie nel fine settimana.

L’operazione è stata condotta grazia all’apporto della polizia croata, che aveva segnalato Gonano per aver acquistato 3 chili di sostanze stupefacenti del valore di 120mila euro.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Laurea Honoris causa a Paolo Fresu

Next Article

Salmoiraghi & Viganò, uno stage come lo vedi?

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".