Orientasud, vince la voglia di riscatto: “Lavoriamo perché i giovani del Sud non debbano più emigrare”

orientasud

Il ministro del lavoro è intervenuto alla cerimonia inaugurale della tre giorni. Formez, Commissione Europea e Ministero del lavoro  con ItaliaOrienta per il futuro dei giovani. Il presidente del Tribunale di Napoli, Carlo Alemi e quello dell’Ordine dei Giornalisti della Campania,  Ottavio Lucarelli, hanno premiato i ragazzi delle scuole nell’ambito del primo concorso di idee bandito da ItaliaOrienta. Vince la voglia di riscatto 

“Il Governo sta lavorando affinché i giovani del Sud non abbiano più la necessità di cercare lontano dalla loro terra il loro futuro. Stiamo mettendo in rete domanda e offerta e siamo riusciti ad avviare già 3mila tirocini nell’ultimo anno.  Ne abbiamo in programma altri 70mila. Autoimprenditorialità e start up sono il vero sbocco per i giovani del meridione”. Così il ministro del lavoro Enrico Giovannini intervenendo in videoconferenza alla cerimonia inaugurale della quattordicesima edizione di Orientasud.

Ad aprire i lavori della kermesse che andrà avanti per tre giorni, il presidente della Fondazione madre del progetto, Mariano Berriola: “Il successo di questa manifestazione è legato alla straordinaria rete che abbiamo saputo creare sul territorio.  FormezMinistero del Lavoro e finanche la commissione Europea sono qui a sostenere il nostro progetto Paese che passa inevitabilmente attraverso la filiera dell’istruzione e del lavoro. L’entusiasmo dei ragazzi ci racconta il successo della nostra idea”

Ad apertura dei lavori, il presidente del Tribunale di Napoli, Carlo Alemi ed il presidente dell’Ordine dei giornalisti della Campania,Ottavio Lucarelli, hanno consegnato tre premi ai finalisti della prima edizione del concorso bandito dalla Fondazione “La città ed il lavoro – le Mie idee”. Elaborati di varia natura dai quali è emerso un messaggio quasi corale: i giovani del sud vorrebbero poter rimanere nella loro terra o partire ma per tornarvi a margine di un percorso di formazione all’estero. Il  riscatto del sud è il desiderio che accomuna i ragazzi.

Proprio sui percorsi di studio o lavoro all’estero, è presente presso il polo fieristico, la Commissione Europea che per la prima volta approda in una città del Sud per invogliare i ragazzi a valutare scelte ed opportunità che l’Europa offre e che assicurano esperienze utili alla crescita personale e professionale dei più giovani.

La mattinata è proseguita tra conferenze sulla scelta dell’università, tenute da esperti relatori provenienti dal mondo accademico campano, e colloqui di orientamento di gruppo tenuti dai coach e dagli orientatori della Fondazione.

L’evento andrà avanti per i prossimi due giorni pressi la stazione marittima di Napoli dalle 9 alle 14. Sono attese scuole e docenti da tutta la Regione Campania.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Il 15 novembre manifestazione in piazza degli studenti: "Dovrete fare i conti con noi"

Next Article

Wind: stage retribuiti per giovani laureati

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".
Leggi di più

Alla maturità vince il mondo iperconnesso, Pascoli scelto da pochissimi. Oggi al via la seconda prova scritta

Il 21,2% dei 520mila studenti che ieri hanno svolto la prima prova dell'esame di maturità hanno scelto il brano di Vera Gheno e Bruno Mastroianni. Sul podio anche la Segre e Verga mentre l'analisi della poesia "La via ferrata" di Giovanni Pascoli ha riscosso poso appeal tra i maturandi: solo il 2,9%. Oggi si torna tra i banchi per il secondo scritto (latino al classico e matematica allo scientifico).