Oktoberfest Cuneo: circa 200 i profili ricercati

Vi piacerebbe lavorare all’Oktoberfest di Cuneo? Il comune piemontese ospiterà la prima edizione della manifestazione ispirata al noto festival della birra di Monaco di Baviera. Previste assunzioni per ben 200 posti di lavoro in Piemonte

Il comune piemontese ospiterà il festival dedicato agli amanti della birra e sono aperte le selezioni per lo staff da impiegare per la manifestazione. Ecco tutti i dettagli e come candidarsi per lavorare all’Oktoberfest Cuneo che si terrà 28 settembre al 9 ottobre 2016.
L’Oktoberfest Cuneo sarà una sorta di versione in miniatura del noto festival che, ogni anno, viene organizzato in Germania, a Monaco di Baviera, e che richiama migliaia di visitatori da tutto il mondo. Si tratta di una manifestazione che avrà positivi risvolti sull’occupazione giovanile nel territorio, in quanto sono ben 200 i posti di lavoro a Cuneo creati dall’Oktoberfest.
Le assunzioni sono rivolte a vari profili, necessari per lo svolgimento della manifestazione, che saranno impiegati in vari ambiti, dai servizi di ristorazione all’accoglienza. Le selezioni sono state affidate all’Agenzia Granda Lavoro S.Cons.R.L.
Gli interessati opportunità di lavoro a Cuneo con l’Oktoberfest possono scrivere a [email protected] per informazioni sulle modalità di candidatura e sulle selezioni.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Metastasi, nuova scoperta su “Mical2” la proteina che incide sulle cellule “malate”

Next Article

Eurochocolate 2016, opportunità per 600 giovani

Related Posts
Leggi di più

Giovani italiani divisi tra Neet e piccoli imprenditori: in entrambi i campi abbiamo il record europeo

Rilevazione di Confartigianato sulla situazione lavorativa dei giovani nel nostro Paese. Ci sono 123.321 imprese artigiane con a capo un under 35 ma il rovescio della medaglia è rappresentato dal 23% dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studia e non lavora. In Campania e in Calabria sono 1 su 3. "Le aziende fanno fatica a trovare lavoratori con competenze digitali e green".
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.