Occupati subito, pagati meglio e soddisfatti più di tutti, Almalaurea 2020

Rapporto Almalaurea 2020: l’Università Lum si conferma il miglior ateneo in Puglia per soddisfazione degli studenti e tra i migliori atenei in Italia

In estrema sintesi è quanto emerge dal “Rapporto 2020 sul profilo e sulla condizione occupazionale dei laureati” realizzato dal Consorzio Alma Laurea che conferma che i laureati dell’Università LUM trovano più facilmente lavoro rispetto alla media regionale e sono meglio retribuiti. Ma soprattutto ben il 97% è soddisfatto dell’esperienza del proprio percorso universitario alla LUM.

Le Indagini hanno coinvolto 76 università ad oggi aderenti al Consorzio. Il Rapporto di AlmaLaurea sul Profilo dei laureati ha analizzato le performance formative di 291 mila laureati nel 2020: in particolare, 165 mila laureati di primo livello, 89 mila dei percorsi magistrali biennali e 36 mila a ciclo unico; il Rapporto di AlmaLaurea sulla Condizione occupazionale dei laureati ha analizzato 655 mila laureati di primo e secondo livello nel 2019, 2017 e 2015 contattati, rispettivamente, a uno, tre e cinque anni dal conseguimento del titolo.

Ad esempio, analizzando i vari profili di cui si compone lo studio sulla “soddisfazione”, i laureati collocano l’Università LUM al di sopra della media nazionale e regionale.

Per analizzare i vari profili di cui si compone lo studio sulla “soddisfazione”, per l’esperienza universitaria appena conclusa si è scelto di prendere in considerazione l’opinione espressa dal complesso dei laureati in merito a differenti aspetti aspetti.

Il 96,2% dei laureati è soddisfatto del rapporto con il corpo docente e il 95,8% ritiene il carico di studio adeguato alla durata del corso. In merito alle infrastrutture messe a disposizione dall’Ateneo, il 97,5% dei laureati che le ha utilizzate considera le aule adeguate.

Più in generale, il 97,2% dei laureati si dichiara soddisfatto dell’esperienza universitaria nel suo complesso. E quanti si iscriverebbero di nuovo all’Università? L’82,9% dei laureati sceglierebbe nuovamente lo stesso corso e lo stesso Ateneo: forse il dato che meglio sintetizza – se confrontato con il 69,1% della media regionale – il primato dell’Università LUM in Puglia.

«Sono dati molto positivi – afferma il Rettore Antonello Garzoni – che ci rendono orgogliosi e ci aiutano a perseguire il nostro obiettivo: favorire la formazione e la crescita culturale di un gruppo sempre più esteso di giovani che possano, con competenza, inserirsi nel complesso mercato del lavoro, farsi classe dirigente e divenire il volano della crescita economica e politica della nostra società».

Non solo soddisfazione, ma anche placement e retribuzione tra gli indicatori che premiano l’Università LUM. Ad esempio, analizzando il dato riguardante l’occupazione a uno e cinque anni cinque anni dal titolo rispettivamente due laureati su tre e oltre quattro su cinque hanno trovato occupazione.

La retribuzione media a un anno dalla laurea è di 1.349 euro mensili netti, a cinque anni dal titolo sale a 1.519 euro (1226/1440 i dati a livello regionale), addirittura 1.613 euro la retribuzione media dei laureati magistrali biennali.

Total
24
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Urban20, bisogna accelerare le soluzioni alla crisi climatica, COVID-19 e ripresa economica e sociale

Next Article

Futuro in Lockdown, UDU: sblocchiamo la Next Generation EU

Related Posts