Nokia Lavora con noi: assunzioni 2019

Nokia offre interessanti opportunità di lavoro in Italia. La nota azienda finlandese, attiva nei settori delle telecomunicazioni, dell’informatica e dell’elettronica, cerca varie figure per assunzioni nel nostro Paese. Le selezioni sono in corso anche per lavorare presso le sedi estere del Gruppo.
Nokia è presente anche in Italia, dove ha sede a Vimercate (Monza Brianza), e periodicamente seleziona personale per la copertura di posti di lavoro in Lombardia. Generalmente cerca candidati a vari livelli di esperienza e giovani da inserire in stage o in percorsi di apprendistato. Al momento, ad esempio, ha aperto le selezioni per diversi profili da assumere nelle aree Ricerca e Sviluppo, Analytics, Corporate e Risorse Umane.
Gli interessati a lavorare in Nokia possono valutare le opportunità professionali disponibili in questo periodo. Ecco una breve descrizione delle figure cercate:
DATA SCIENTIST
I candidati ideali sono laureati in Matematica, Statistica, Machine Learning, Data Science, Informatica, Fisica o altre discipline tecnico scientifiche. Hanno maturato pluriennale esperienza nell’applicazione di concetti e metodi statistici, e conoscono i più diffusi toolkit di data science e i linguaggi di scripting. Possiedono un’ottima conoscenza dell’Inglese, e spiccate doti di comunicazione e organizzazione. Preferibilmente hanno sperimentato le metodologie agili e conoscono i concetti di base del cloud.
SENIOR PLANNING TOOLS SOFTWARE ENGINEER
La ricerca è rivolta a candidati con minimo 5 anni di esperienza nello sviluppo di SW. Devono conoscere Java (preferito) o C ++ e le reti di telecomunicazione. Inoltre, devono avere un’ottima padronanza della lingua inglese.
La risorsa cercata ha conseguito una laurea triennale e conosce l’Inglese ad un ottimo livello. Ha una forte attitudine a lavorare in team e possiede assertività, capacità comunicative e doti relazionali. Conosce le normative relativi all’occupazione e concetti e temi inerenti le HR.
DATA VISUALIZATION EXPERT
L’offerta di lavoro Nokia è rivolta a laureati in Informatica, Ingegneria Informatica o discipline correlate, con ottimo Inglese. Devono conoscere strumenti di visualizzazione dei dati come Tableau Desktop / Server, Arcadia o QlikSense, e Telco Quality/Key Performance Indicator. Si richiede pluriennale esperienza in linguaggi di sviluppo web come HTML e CSS, Javascript, Ember o AngularJS, Java o anche Ruby. E’ gradita la conoscenza di SQL, Oracle, CQL e Cassandra.
Nokia seleziona anche i seguenti profili:

  • Real Estate Employee Experience Social Media Trainee;
  • R&D Architect;
  • Senior Planning Tools Software Engineer.

Tra i principali strumenti di reclutamento utilizzati dal Gruppo c’è l’area riservata alle carriere del portale web aziendale. Dalla stessa, infatti, è possibile accedere alla piattaforma dedicata al recruiting, tramite la quale vengono pubblicati gli annunci relativi alle ricerche in corso ed è possibile candidarsi online per le posizioni aperte.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Università: test medicina, a Milano il punteggio più alto

Next Article

PON Ricerca e Innovazione 2014-2020 - 23 milioni di euro per borse di dottorato innovativo con caratterizzazione industriale

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.