Niccolò e Petra: cervelli in fuga a pranzo da Obama

cervelli in fuga

 

Essere campioni dello sport e riuscire contemporaneamente a laurearsi? In Italia è impossibile, o quasi. Per questo Niccolò Campriani e Petra Zublasing, campioni azzurri di tiro a segno e cervelli in fuga, sono stati costretti a emigrare negli Stati Uniti. Lì hanno trovato programmi mirati per conciliare studio e passione, e persino il riconoscimento di Barack Obama.

https://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2014/03/03SIJ1311.PDF

Leggi anche l’intervista esclusiva rilasciata da Niccolò Campriani a CorriereUniv dopo le olimpiadi di Londra, quando l’atleta delle Fiamme Gialle conquistò un oro e un argento.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La regola del successo: 10 mila ore di pratica e sei bravo in tutto

Next Article

Università, alla Bicocca di Milano arrivano i corsi d'inglese per dipendenti

Related Posts
Leggi di più

Picchiavano i compagni di classe e postavano i video su Telegram: sei bulli finiscono in manette. “Violenze anche davanti ai professori”

Indagine dei carabinieri in provincia di Milano che ha portato all'arresto di sei studenti di un'istituto superiore accusati di violenze e maltrattamenti nei confronti dei loro compagni di classe. I video delle violenze venivano postate sulle chat di Telegram dove in pochi giorni hanno raggiunto le 100mila visualizzazioni. I pestaggi avvenivano addirittura in aula sotto gli occhi dei docenti.