New York paralizzata. La Grande Mela aspetta Sandy

La Grande Mela è completamente ferma a causa dell’uragano Sandy che oggi dovrebbe abbattersi sulla città alle 18 (ora italiana). Una situazione drammatica che tiene col fiato sospeso i newyorchesi specialmente dopo le catastrofiche immagini di ciò che Sandy ha già causato nelle Grandi Antille provocando decine di vittime e feriti tra Cuba, Haiti e la Giamaica.

La Grande Mela è completamente ferma a causa dell’uragano Sandy che oggi dovrebbe abbattersi sulla città alle 18 (ora italiana). Una situazione drammatica che tiene col fiato sospeso i newyorchesi specialmente dopo le catastrofiche immagini di ciò che Sandy ha già causato nelle Grandi Antille provocando decine di vittime feriti tra Cuba, Haiti e la Giamaica.

Chiuse scuole, uffici, trasporti e persino la borsa di Wall Street. Obama ha cancellato i comizi previsti in Virginia e in Colorado, anche Romney, ha provveduto a cancellare comizi in programma in Virginia.

Fermi anche gli aerei, cancellati 7.200 voli, mentre la società ferroviaria Amtrak ha bloccato i collegamenti in tutto il nordest del Paese.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Borse di studio a Vienna per ballerini e coreografi

Next Article

Calcio e motori, i risultati del week-end

Related Posts
Leggi di più

Anche gli USA promuovono la mascherina: boom di casi dove non è obbligatoria

Le scuole senza obbligo hanno oltre 3 volte più probabilità di subire un focolaio rispetto alle altre: il dato arriva da una ricerca effettuata dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (Cdc) degli Stati Uniti. Il sottosegretario Sileri: "Sulle quarantene aspettiamo il Cts".