Neve oggi e domani: weekend di gelo e di imbiancate

Weekend di freddo e neve su tutta la Penisola, soprattutto al centrosud. Dalla Campania alla Puglia alla Sicilia, previsti fiocchi sia oggi che domani.

milano duomo neve

 

La Protezione civile dell’Emilia-Romagna ha diramato un’allerta per vento, neve e stato del mare, a partire dalle 7 di lunedì e fino alle 19 di martedì. Le nevicate partiranno dal settore occidentale, per poi estendersi rapidamente a tutto il territorio. Previsti accumuli tra i 35 cm e i 45 cm sulla fascia appenninica, tra i 20 cm e i 30 cm sulla pianura occidentale, tra i 10 cm e i 20 cm sulla pianura centro-orientale e fino a 5 cm sulla fascia costiera.

Liguria in allerta.  Emanato lo stato di preallerta neve su tutto il territorio regionale anche da parte della Protezione civile della Liguria per l’intera giornata di lunedì. La neve potrebbe arrivare già domenica sera a Ponente e al centro, ma le precipitazioni saranno deboli e al di sopra dei 300-400 metri. Le nevicate forti sono attese per lunedì. Forti burrasche con venti fino a 110 km/h e abbassamento delle temperature.

Marche, scuole chiuse a Fermo e Loreto. L’attività didattica nelle scuole di ogni ordine e grado è stata sospesa oggi immediatamente nel territorio di Fermo e Loreto (Ancona), dove è caduta un’abbondante nevicata che sta mettendo in difficoltà gli automezzi in circolazione. Nel Fermano sono stati più di una cinquantina gli interventi in campo per soccorrere Tir e auto in panne per la neve, che si erano messe in viaggio senza pneumatici termici o catene.

Neve anche in Puglia, Molise, Campania. L’ondata di maltempo che si sta abbattendo in Italia ha investito anche la Campania, con neve sul Vesuvio e sulle alture di Capri. Una piacevole sorpresa per gli abitanti dell’isola che hanno potuto ammirare la cima del Monte Solaro, nel comune di Anacapri, innevata dopo i fiocchi caduti abbondanti la scorsa notte e nelle prime ore di questa mattina. Resta innevata, come da un paio di giorni, anche la cima del Vesuvio.

Sicilia: neve a bassa quota – Freddo, vento e neve nelle ultime ore hanno flagellato anche la Sicilia, imbiancando i rilievi anche intorno ai 600-700 metri. Sull’Etna, dopo la tormenta di neve di ieri sera, è stata riaperta la Provinciale 92. Ma c’è l’obbligo delle catene, perché ci sono circa 30 cm di neve. Precipitazioni nevose anche sui Nebrodi e sui rilievi delle Madonie. Disagi per gli automobilisti su tutte le arterie dell’isola. L’Anas ha imposto le catene a bordo anche sull’autostrada A19, Palermo-Catania. Disagi anche sulla Palermo-Mazara del Vallo, dove un tamponamento all’interno di una galleria ha provocato lunghe code in uscita dal capoluogo.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Goliardia canaglia, studenti senesi scherzano con Alfano

Next Article

Clamoroso, il Miur rinvia il Consorsone per neve!

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"