Nel 2014 l’e-book supererà il cartaceo

Schermata 2013-03-20 a 17.24.48

Nel 2014 si avrà il temuto sorpasso del libro digitale sul cartaceo negli Stati Uniti. Questo è il risultato di una ricerca presentata nel corso di IfBookThen dal titolo “Do Readers Dream of Electronic Books?” condotta dalla società di consulenza A.T.Kearney con BookRepublic, libreria italiane specializzata in ebook.

Nel 2012, il settore dell’editoria digitale ha superato i 2 milioni di euro di ricavi negli Stati Uniti e, ipotizza la ricerca, nel 2012 le vendite dei libri elettronici saranno superiori a quelle del libro cartaceo.

L’Europa è ancora lontana da questi numeri ma si assesta al secondo posto nella classifica dopo l’America ma anche qui il libro digitale è in crescita. In Italia sono stati venduti ebook per un fatturato che va dai 16 ai 18 milioni di euro, mentre in Germania i ricavi si aggirano intorno ai 120 milioni. Il Regno Unito batte tutti con 350 milioni di euro di guadagni.

Dalla ricerca emerge che in Italia, e nei paesi con un mercato simile al nostro come Francia, Spagna e Svezia, il costo dell’ebook è sceso nel giro di un paio d’anni, passando da una media di 10-12 euro a 6-7.

Il prezzo dell’ebook europeo si è quindi abbassato e con esso sono diminuiti anche i margini di guadagno. Eppure il settore editoriale si sta muovendo sempre di più verso il digitale e la quantità è destinata ad aumentare, sebbene con minori guadagni, ed aumenteranno le opportunità.

L’ebook dovrà affrontare molte sfide e con esso il mondo dell’editoria del futuro attraverso nuovi contenuti, nuove tecnologie (sempre più tendenti al “social” per coinvolgere maggiormente i lettori, e la diffusione nel mercato.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Giuseppe Fava, Miur in campo per il giornalista vittima di mafia

Next Article

Italiacamp sbarca negli Stati Uniti

Related Posts
Leggi di più

Sfide estreme per registrare i video su TikTok: due ragazzi ricoverati in ospedale in gravi condizioni

Due giovani di 14 e 17 anni sono finiti in ospedale dopo aver cercato di portare a termine dei "TikTok Challenge". Il primo ha provato ad incendiare il tavolo di casa ma è rimasto ustionato, l'altro è salito sul vagone di un treno ma è rimasto folgorato da un cavo dell'alta tensione. Il social network si difende: "Rimuoveremo i contenuti che violano la nostra policy".