Nave della legalità, il 23 maggio migliaia di studenti a Palermo

 

 

 

 

In migliaia sbarcheranno a Palermo, il prossimo 23 maggio, con le navi della legalita’, per ricordare il sangue versato da Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e dagli agenti di scorta, uccisi per difendere lo Stato dalla mafia.E tantissimi studenti, di oltre 800 scuole da Nord a Sud Italia, hanno aderito al nuovo concorso del Miur e della fondazione Falcone destinato alle scuole. Tema del bando di quest’anno: ”Geografia e legalita’. Per una prevenzione delle mafie nella mia regione”. Un modo concreto per offrire ai ragazzi, nel ventunesimo anniversario delle stragi di Capaci e via D’Amelio un approccio piu’ specifico verso il proprio territorio. Saranno loro, infatti, a dover fornire una mappatura delle illegalita’ nelle varie regioni, attraverso elaborati, tesine e filmati che offriranno una geografia virtuale che sara’ oggetto e tema del convegno del 23 Maggio.

In quell’occasione, come scrive l’Ansa,  saranno anche mostrati i dati scientifici e statistici, dai relatori invitati al convegno, sui primi vent’anni di lotta alla criminalita’ organizzata dopo le stragi del ’92. Due le sezioni del concorso, una rivolta agli studenti degli istituti primari e secondari di primo grado, l’altra agli istituti secondari di secondo grado. Agli studenti il compito di raccontare ogni forma di ingiustizia e illegalita’ nel proprio territorio, con disegni, video ed elaborati che potranno essere arricchiti da documenti messi a disposizione dalla fondazione Giovanni e Francesca Falcone o da interviste e ricerche effettuate interpellando magistrati, esperti e rappresentanti delle istituzioni del proprio territorio. I vincitori, scelti da una commissione di esperti della fondazione Falcone, saranno resi noti nell’Aula Bunker del carcere Ucciardone di Palermo, durante la cerimonia istituzionale e il convegno che come ogni anno si svolge in quell’aula. Gli elaborati premiati saranno anche pubblicati sul sito internet www.fondazionefalcone.it.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Roma Tre, un pomeriggio di sport ed eventi

Next Article

L'Italia dei cassintegrati. Bonanni, “troppi esodati, aiutiamo chi assume”

Related Posts
Leggi di più

Orientasud, torna il salone per i ragazzi del Meridione. Berriola: “Aziende non trovano giovani”

Da mercoledì 3 a venerdì 5 novembre, tre giorni di evento nel segno dei giovani. Orientamento, informazioni, opportunità di studio e scambi, colloqui, seminari e workshop per sostenere le scelte formativo-professionali dei ragazzi. Grazie alla piattaforma Natlive e al canale live streaming disponibile, il salone potrà essere seguito in diretta da tutto il Paese.