Miur – Ucei: accordo per didattica mirata e formazione docenti sulla Shoah

Il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini e il Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (Ucei) Renzo Gattegna hanno siglato ieri, presso la sinagoga di Tempel di Cracovia, nel corso del Viaggio della Memoria, il Programma operativo che rinnova il reciproco impegno a proseguire nella diffusione della conoscenza, presso le scuole italiane, della Shoah.
Giannini e Gattegna sono in Polonia con la Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini e con oltre 100 ragazzi delle scuole superiori italiane per l’annuale visita ad Auschwitz. Il Programma operativo prevede la diffusione di progetti educativi e didattici sulla Shoah, anche attraverso una Summer school per insegnanti. Viene istituito un Osservatorio Nazionale per l’elaborazione di iniziative mirate e la ricognizione di quelle in corso, anche al fine di creare un portale on line per la condivisione delle informazioni.
“La collaborazione con l’Ucei ci vede particolarmente orgogliosi. La memoria ci rende vigili e pronti a difendere la dignità umana. Per questo abbiamo bisogno di trasmetterla alle nuove generazioni”, ha dichiarato Giannini.
“Il Viaggio della Memoria – ha ricordato Gattegna – è forse la più importante ma non l’unica delle attività organizzate con il Ministero con il quale l’Unione ha una proficua collaborazione che va avanti da anni”.
Durante il Viaggio della Memoria saranno raccolte le riflessioni dei ragazzi. Tre di loro potranno leggere il loro pensiero il 27 gennaio al Quirinale, alla presenza del Presidente Sergio Mattarella, nel corso delle celebrazioni del Giorno della Memoria.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Scuola, Francesco Scrima eletto presidente Cspi

Next Article

Patto MIUR-DIFESA: nel 2016 le scuole a bordo di una navicella spaziale

Related Posts
Leggi di più

Legge sul reclutamento dei docenti: la formazione porterà nelle tasche dei prof più di 6mila euro

Ok al decreto sul Pnrr 2 che individua le nuove regole sul nuovo sistema di formazione per la classe docente: i tecnici del Senato hanno ipotizzato che chi porterà a termine il percorso di aggiornamento avrà un aumento una tantum di circa 6100 euro lordi. Intanto domani nuovo incontro sul rinnovo del contratto collettivo: si va verso un riconoscimento in busta paga di 50 euro netti per tutti.