Il ministro Giannini alla “Giornate delle eccellenze”: 83 piccoli geni si confrontano con scrittori e ricercatori

inaugurazione

Hanno brillato nelle Olimpiadi di Scienze, Matematica, Chimica o dato lustro alla scuola italiana partecipando a Giochi e Gare internazionali. Per questo 83 ragazzi che rappresentano le eccellenze del nostro Paese si sono riunite a Lucca per incontrare esponenti del mondo della cultura, della ricerca, delle imprese e gettare un ponte verso il loro futuro.

Torna la ‘Giornata delle eccellenze’, organizzata per il secondo anno dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. L’appuntamento è  alll’Auditorium di San Romano dove il Ministro Stefania Giannini ha dato il benvenuto agli studenti.

La ‘Giornata delle eccellenze’, organizzata quest’anno in partenariato con la Fondazione Banca del Monte di Lucca, è dedicata ai vincitori di Olimpiadi, Competizioni e Gare nazionali e internazionali. Rientrano fra le Olimpiadi ormai ‘storiche’ quelle di Informatica (nazionali e internazionali), Fisica, Matematica, Chimica, Astronomia (nazionali e internazionali) e dell’automazione. A queste si sono affiancate di recente le Olimpiadi di Italiano, Filosofia, Lingue e Civiltà Classiche che puntano a valorizzare i talenti scolastici anche in campo umanistico.

Di grande rilievo anche le Gare degli Istituti Tecnici e Professionali, organizzate in collaborazione con gli Albi Professionali per premiare i migliori studenti nelle discipline tecnico-pratiche tipiche di ciascun indirizzo e valorizzare questi percorsi di studio.

Gli 83 ‘genietti’ hanno avuto la possibilità di conoscersi e confrontarsi tra loro e di parlare con adulti che hanno raggiunto alti traguardi nella vita lavorativa. L’iniziativa ha la finalità di dare voce e visibilità a questo prezioso capitale umano, gettando dei ponti fra questi studenti e il mondo della cultura, dell’imprenditoria e della ricerca.

Tra i protagonisti dell’incontro

  • Alberto Ranieri De Caterina, dottore ricercatore della Fondazione “Lilly”, ideatore del braccialetto salvacuore;
  • Alessandro D’Avenia, docente, scrittore, sceneggiatore italiano e premio internazionale ‘Padre Pino Puglisi’ per l’impegno mostrato a favore dei giovani,
  • Eugenio Barone, ricercatore presso l’Università ‘La Sapienza’ di Roma;
  • Lamberto Maffei, presidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei;
  • Maria Chiara Cavalleri, ricercatrice laureata all’IMT di Lucca;
  • Roberto Cingolani, direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia e premio Nobel per la Robotica;
  • Sebastiano Somma, attore teatrale;
  • Vincenzo Incenzo, musicista e scrittore;
  • Gli Zero Assoluto, duo musicale del  pop italiano;
  • Manuela Levorato, velocista dell’Aeronautica Militare e medaglia d’oro;
  • Elania Nardelli, campionessa di tiro a segno della Marina Militare;
  • Simone Bianchi, illustratore, insegnante e disegnatore di fumetti.
Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Nasce ToBeLive, la prima piattaforma per interagire con i giovani musicisti

Next Article

Firenze, è polemica sul crocifisso all'Università

Related Posts
Leggi di più

“Vietato salire sull’aereo con i ventilatori polmonari”: Ryanair nega il volo a una dottoranda che deve andare a discutere la tesi

L'incredibile storia capitata a Paola Tricomi, studentessa siciliana della Normale di Pisa che tra qualche giorno dovrà discutere la tesi di dottorato. La compagnia aerea le ha negato la possibilità portare a bordo i due ventilatori polmonari che le servono per respirare. Dopo la mobilitazione sul web la società irlandese ha fatto marcia indietro: "E' stato un equivoco".