Milano, migliaia alla marcia per il clima con Greta

Dopo la tre iorni di Youth4Climate i movimenti per l’ambiente hanno protestato sull’inerzia dei leader mondiali in vista della Cop26 di Glasgow

In piazza con Greta Thunberg e Vanessa Nakate per protestare contro la politica rea di non dare le risposte giuste sull’emergenza climatica. Durante la manifestazione, partita questa mattina a Milano, sono stati intonati cori di protesta contro il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani.

“Bella ciao” intonata più e più volte dai manifestanti e dalla giovane Greta, in testa al corteo per il clima con la collega Nakate. La manifestazione – molto partecipata secondo la questura circa 7 mila giovani – arriva al termine dello Youth4Climate, la conferenza dei giorni scorsi dove i giovani si sono incontrati e hanno stilato un documento con le richieste da portare in Inghilterra alla conferenza di Glasgow.

“Siamo una generazione senza futuro, che vive e vivrà sulla propria pelle gli effetti sempre più intensi della crisi climatica”, scrivono nei social gli organizzatori del Fridays For Future. “Troppo bla bla bla” aveva detto la giovane svedese nei giorni scorsi, accendendo un dibattito anche con il primo ministro Mario Draghi che aveva risposto alla provocazione.

Il blitz per il clima

Si è tenuto anche un blitz di fronte alla sede dell’Unicredit in piazza Edison di cinque attivisti che si sono staccati dal corteo. I manifestanti hanno imbrattato con vernice nera il cortile di fronte alla banca ed esposto un cartello con scritto ‘UniCredit si arricchisce con armi e petrolio’.

Ad accogliere la manifestazione uno striscione con sopra scritto ‘O la Borsa o la vita’. Poco prima di raggiungere il Palazzo della Borsa gli attivisti hanno cantato in coro saltellando ‘chi non salta Cingolani è’, riferendosi al Ministro della Transizione Ecologica.

Poco prima dell’inizio del corteo Greta Thunberg, insieme a una ventina di attivisti tra cui Vanessa Nakate, si sono seduti in cerchio per terra. Hanno fatto un video, foto e hanno gridato slogan come “we want climate justice”, vogliamo la giustizia climatica. 

Total
1
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Regeni, Di Maio: "Progressi insufficienti"

Next Article

Università di Torino, dipartimenti Stem alle donne

Related Posts
Leggi di più

Mascherine a scuola, cresce il fronte di chi vorrebbe toglierle subito: “Con questo caldo un’inutile crudeltà verso gli studenti”

Il sottosegretario all'Istruzione Rossano Sasso (Lega) chiede al ministro Speranza di intervenire per modificare i protocolli e togliere l'obbligo di indossare il dispositivo di protezione a scuola viste anche le temperature record di questi giorni. Anche le associazioni dei genitori chiedono la revoca ma gli esperti frenano: "E' ancora presto".