Maturità, la diretta: Pascoli, Colombo, Verga, Liliana Segre e il Nobel Parisi tra le prime tracce della prima prova

Per la prima prova scritta comprensione, analisi e interpretazione di una poesia delle Myricae di Giovanni Pascoli. Il ministro Bianchi: “Tutto regolare. Le tracce che abbiamo scelto permettono a tutti di esprimersi”.

Per la prima prova scritta comprensione, analisi e interpretazione di una poesia delle Myricae di Giovanni Pascoli “La via ferrata” e per l’analisi di un testo argomentativo “La sola colpa di essere nati” di Gherardo Colombo e Liliana Segre: queste due delle tracce appena proposte ai ragazzi che stanno per sostenere la prova scritta di italiano per la maturità. Mentre l’autore scelto per l’altra traccia di analisi del testo (in prosa) sarebbe Giovanni Verga con il brano “Nedda. Bozzetto Siciliano”. E ancora, viene proposto il discorso pronunciato alla Camera da Giorgio Parisi, premio Nobel per la Fisica 2021

Una traccia dell’esame di maturità è la comprensione e l’analisi di un testo tratto da Oliver Sacks “Musicofilia”. Si chiede anche un ragionamento sul potere che la musica esercita sugli esseri umani. “Tienilo acceso: posta commenta condividi senza spegnere il cervello”: è un’altra delle tracce sul tema dell’iperconnessione: una riflessione a partire da un testo di Vera Cheno e Bruno Mastroianni. 

La chiave elettronica per la prima prova

Prima dell’inizio è stata pubblicata sul sito del ministero dell’Istruzione la chiave elettronica con la quale le scuole in questi minuti potranno decrittare il testo della prima prova scritta. Le tracce della prima prova verranno infatti inviate alle scuole per via telematica. Ogni scuola ha nominato un referente del plico telematico; il referente del plico telematico è il docente che avrà la responsabilità di decriptare le tracce dell’unica prova ministeriale della maturità 2022. Per decifrare il contenuto del plico telematico con le tracce della prima prova di maturità sarà necessaria la chiave, detta ‘chiave ministero’, che viene resa disponibile dal ministero prima dell’inizio della prova scritta.  Ai candidati saranno tra poco proposte sette tracce di tre diverse tipologie: analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. I ragazzi hanno a disposizione 6 ore.

Bianchi: “Commissioni non usino il bilancino”

“Abbiamo cercato di dare ai ragazzi degli spunti di riflessione a partire da un argomento o da un autore. Non è tanto importante che dimostrino di aver studiato, ma che sappiano argomentare il loro punto di vista con un uso appropriato e responsabile delle parole, perché ogni parola è un monumento. L’esame serve per valutare la maturazione di una persona, la sua capacità di rendersi responsabile di un pensiero anche critico”. Così il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, spiega in un’intervista al Corriere della Sera il criterio della scelta delle tracce che saranno proposte questa mattina all’esame di maturità.    Bianchi ha sottolineato che “l’esame di maturità non è un test: serve a valutare il percorso svolto dai ragazzi in un periodo particolarmente difficile. E infatti la media dei voti del triennio quest’anno conta fino al 50 per cento sul voto finale. Non serve usare il bilancino. Anche in caso di uno scivolone nello scritto, le commissioni possono essere equilibrate: sono autonome e hanno la responsabilità di valutare la persona”. 

Protesta degli studenti davanti al Ministero: “Esame non adeguato”

“Bocciamo Bianchi, sulla maturità ora decidiamo noi!”: recita così uno lo striscione esposto questa mattina da parte dell’Unione Degli Studenti, di fronte al ministero dell’Istruzione nel giorno della prima prova della maturità. ”Nell’immaginare le linee guida dell’esame di quest’anno non si è tenuto conto delle difficoltà didattiche, dell’apprendimento ed emotive vissute degli ultimi anni dagli studenti, è un Esame privo di senso – denunciano gli studenti in una nota – Il ministro continua a non convocarci per prendere le decisioni, non solo rispetto alla maturità, ma noi siamo disposti a mobilitarci finché questo non avverrà”. “Non riteniamo che il percorso degli studenti si possa valutare attraverso questa modalità di esame – continua Bianca Chiesa, dell’esecutivo nazionale dell’Unione Degli Studenti – Al contrario sosteniamo un approccio che garantisca al soggetto in formazione di apportare elementi di soggettività e pensiero critico al processo valutativo, valorizzando la multidisciplinarietà e il totale percorso di studi dello studente”.

Bianchi: “Le tracce scelte permettono a tutti di esprimersi”

“La maturità 2022 è partita regolarmente, abbiamo assegnato tracce che consentissero a studentesse e studenti di tutti gli indirizzi di esprimere il proprio pensiero e di valorizzare il proprio percorso di studi”. Così il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi in una nota pubblicata dal ministero dell’Istruzione.  

LEGGI ANCHE:

Total
17
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Medicina, il Consiglio di Stato riconosce altri due errori nei test: adesso centinaia di bocciati potranno iscriversi ai corsi

Next Article

Maturità 2022, quali tracce hanno scelto gli studenti per la prova di italiano?

Related Posts
Leggi di più

Nicolò muore a 17 anni, amici: “Lo portiamo con noi alla maturità”

La proposta degli studenti dell’Ipsia “Lombardi” di Vercelli di sostenere l’esame di maturità per l’amico scomparso in un incidente in moto è stata accolta da preside e insegnanti: alla fine delle interrogazioni, uno di loro tornerà davanti alla commissione per Nico.