Matera 2019: concorso per 10 assunzioni

La Fondazione Matera Basilicata 2019 ha aperto un bando per 10 assunzioni di personale. La selezione pubblica è rivolta a diversi profili, in possesso di laurea o diploma, da impiegare nell’ambito delle attività legate all’elezione di Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019.
L’ente ha messo a bando 10 posti di lavoro a tempo determinato, per rafforzare il proprio staff in vista del 2019. I candidati selezionati saranno inseriti nelle aree Marketing, sponsorship e comunicazione, Sviluppo e relazioni, Management progetti culturali e Amministrazione.
Il bando Matera 2019 è finalizzato al reclutamento delle seguenti figure:
AREA MARKETING, SPONSORSHIP E COMUNICAZIONE
– 1 Assistente Marketing – con laurea in Economia e commercio, Economia aziendale, Giurisprudenza, Marketing, Discipline economiche e sociali, Economia del turismo, Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali, Economia e gestione dei servizi, Economia per le arti, cultura e comunicazione, Sociologia o Scienze politiche, e almeno 1 anno di esperienza, negli ultimi 5 anni, nel settore del marketing e del fundraising;
– 1 Assistente alla Comunicazione – con laurea in Scienze della comunicazione, Filosofia, Lettere, Psicologia, Scienze politiche, Sociologia, Storia, Lingua e cultura italiana o Relazioni pubbliche.
AREA SVILUPPO E RELAZIONI
– 2 Assistenti Relazioni esterne – laureati in Discipline economiche e sociali, Scienze economiche, statistiche e sociali, Scienze della comunicazione, Relazioni pubbliche, Sociologia, Scienze politiche, Economia aziendale, Economia e commercio, Economia e gestione dei servizi, Economia per le arti, la cultura e la comunicazione o Economia politica, e almeno 1 anno di esperienza nel settore delle relazioni pubbliche o della comunicazione d’impresa, maturato nell’ultimo quinquennio.
AREA MANAGEMENT PROGETTI CULTURALI
– 2 Project Manager (Produzione progetti) – laureati in Economia e commercio, Economia aziendale, Giurisprudenza, Marketing, Discipline economiche e sociali, Economia del turismo, Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali, Economia e gestione dei servizi, Economia per le arti, cultura e comunicazione, Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo o Musicologia, e che abbiano maturato almeno 3 anni di esperienza, negli ultimi 5 anni, nel settore della progettazione ed organizzazione di eventi culturali complessi, anche in ambito internazionale;
– 1 Assistente Project manager (Supervisione progetti) – in possesso di diploma e esperienza di minimo un anno nell’organizzazione, anche logistica, di eventi culturali, maturata negli ultimi 5 anni.
AREA AMMINISTRAZIONE
– 2 Impiegati Amministrativi Mnitoring / Reporting e HR – laureati in Economia e commercio, Economia aziendale, Giurisprudenza, Discipline economiche e sociali, Economia del turismo, Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali, Economia e gestione dei servizi, Economia per le arti, cultura e comunicazione o Scienze internazionali e diplomatiche;
– 1 Impiegato amministrativo Appalti e Contratti – con laurea in Economia e commercio, Economia aziendale, Giurisprudenza, Discipline economiche e sociali, Economia del turismo, Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali – Economia e gestione dei servizi – Economia per le arti, cultura e comunicazione e esperienza minima triennale, negli ultimi 5 anni, maturata nel settore delle gare e appalti.
Per le posizioni aperte per laureati, sono ammessi alla partecipazione anche i candidati che hanno conseguito lauree magistrali o specialistiche equiparate, ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009, a quelle richieste.
Le domande di partecipazione devono essere presentate, entro il 10 gennaio 2018, attraverso l’apposita procedura online, seguendo le indicazioni riportate nell’avviso di selezione e allegando il cv.
Per ulteriori informazioni vi invitiamo a scaricare e leggere attentamente il BANDO.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

Alunni della scuola fanno seduta spiritica, la preside chiama l’esorcista

Next Article

Allevamento di lumache: come aprirlo, costi e guadagni

Related Posts
Leggi di più

Erasmus+, un partecipante su tre trova lavoro all’estero dopo il tirocinio

I dati di un'indagine svolta dall’Agenzia nazionale Erasmus+ evidenziano come oltre il 30% dei partecipanti ai programmi di formazione fuori dai confini italiani alla fine del percorso siano riusciti ad inserirsi nel mondo del lavoro dei paesi ospitanti. Quest'anno sono già 457 i progetti di mobilità individuale ricevuti.
Leggi di più

Alternanza scuola-lavoro, in Puglia boom di infortuni per gli studenti: 4500 in un anno

Fanno ancora discutere i numeri dei progetti PTCO che dovrebbero garantire percorsi di formazione all'interno delle aziende per i ragazzi che frequentano gli ultimi anni delle scuole superiori. In Puglia le denunce di infortuni che hanno riguardato studenti nel 2019 sono state 4500, il 4,5% del totale nazionale. Intanto domani il presidente Mattarella incontrerà i genitori di Lorenzo Parelli, lo studente morto durante il suo ultimo giorno di stage.
Leggi di più

Smart working, dopo giugno solo il 15% delle imprese permetterà il lavoro a distanza in una città diversa dalla sede aziendale

Secondo un'indagine dell'Associazione italiana per la direzione del personale quasi 9 aziende su 10 sono disponibili ad utilizzare il lavoro da remoto dopo la deadline del 30 giugno. Solo il 15% però è disposto a far lavorare gli smartworker nelle loro città di origine. Una scelta che potrebbe penalizzare soprattutto i laureati del sud.