Matematica, il grande gioco dei numeri

«La matematica non è un gioco, ma con la nuova edizione dei Campionati internazionali dei giochi matematici può diventarlo». Parola di Angelo Guerraggio, docente di matematica alla Bocconi di Milano e organizzatore dei giochi matematici in Italia, che inizieranno il 21 marzo e il cui scopo è «proporre la matematica in modo diverso e divertente a studenti e grande pubblico».
Nel 2008 vi sono stati più di 200 mila partecipanti a livello mondiale, e di questi oltre 30 mila venivano dall’Italia. «L’unico requisito che viene richiesto per partecipare ai Giochi è avere una voglia matta di giocare», spiega Guerraggio sottolineando che «per risolvere i problemi non occorre conoscere nessuna regola complicata, ma ci vuole fantasia, tenacia e astuzia».
Ai campionati possono partecipare tutti: dagli adolescenti agli anziani. Le iscrizioni, in Italia, si chiuderanno l’11 febbraio, mentre solo a Milano ci si potrà iscrivere fino al 18 febbraio. La finale italiana si terrà il 23 maggio, all’università Bocconi, e i vincitori rappresenteranno l’Italia nella finalissima mondiale che si disputerà in agosto a Parigi.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

La nuova governance firmata CRUI

Next Article

A Strasburgo tre atenei in uno

Related Posts
Leggi di più

La versione di Seneca, talebani e Martin Luter King: ecco le tracce più scelte dalle scuole per la seconda prova della maturità

Ieri i 520mila studenti che hanno svolto la seconda prova dell'esame di maturità hanno impiegato in media tra le 4 e le 6 ore. Seneca e Tacito i più gettonati nei licei classici. I risultati avranno un peso minore rispetto al passato (solo 10 su 100). Il ministro Bianchi: "L'anno prossimo torneremo alla vecchia impostazione ma disponibile ad introdurre ulteriori novità".