Master gestione delle sostanze chimiche

Per preparare esperti nella gestione di sostanze chimiche alla luce della nuova legislazione europea in materia, l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia in collaborazione con l’Ordine Provinciale dei Chimici di Modena promuove il Master di II livello in Gestione delle sostanze chimiche – REACH e CLP”.

Per preparare esperti nella gestione di sostanze chimiche alla luce della nuova legislazione europea in materia, l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia in collaborazione con l’Ordine Provinciale dei Chimici di Modena promuove il Master di II livello in Gestione delle sostanze chimiche – REACH e CLP”. Ammessi un massimo di 35 partecipanti. Il master è ammesso al Catalogo Interregionale per l’Alta Formazione.

Obiettivo del Master è fornire ai partecipanti la formazione tecnica e scientifica necessaria per la gestione e l’uso delle sostanze chimiche nelle aziende e formare esperti in materia di modalità di gestione ed impiego delle sostanze chimiche, in riferimento al quadro normativo REACH e CLP.

“La figura professionale che andremo a formare – ha dichiarato la prof.ssa Luisa Schenetti, direttore del Master – sarà in grado di gestire, in aziende di diverse tipologie, le problematiche chimiche, biologiche, tossicologiche, ecotossicologiche ed ambientali. Lo specialista saprà valutare le ricadute nella produzione e nell’uso di composti e preparati chimici e sarà in grado di prevedere l’impatto sulla salute delle persone e sull’ambiente a seguito dello studio degli scenari espositivi ed applicativi dei <chemicals>”.

L’iniziativa didattica, singolare nel panorama dell’Alta Formazione, si rivolge a laureati quinquennali con lauree specialistiche (D.M. 509/99) e magistrali (D.M. 270/04) in materie scientifiche (la lista delle lauree si trova sul bando del master) ed è organizzato sia in presenza che in modalità a distanza (FAD) per permettere anche a chi lavora e a chi risiede in altre regioni di seguire il corso.

Il corso, della durata di 1.500 ore complessive, suddivise tra lezioni, esercitazioni, stage e tesi finale, comporta una quota d’iscrizione di 4.500 euro, da versarsi in due rate. Prevista anche la partecipazione di uditori, ai quali è chiesto un contributo di frequenza di 2.500 euro.

L’ammissione del Master al Catalogo Interregionale per l’Alta Formazione per l’ottenimento di assegni formativi (www.altaformazioneinrete.it) comporta per quanti sono interessati ad usufruire del vaucher di presentare domanda di ammissione entro giovedì 4 agosto 2011.

Agli iscritti, di cui sarà ammesso un massimo 35 persone selezionate sulla base dei titoli, saranno riconosciuti 60 Crediti Formativi Universitari al completamento del corso e del superamento della prova finale.

Il termine ultimo per le domande di ammissione, che possono essere inoltrate solo tramite procedura informatica ovvero sul sito www.unimore.it > servizi agli studenti > servizi informatici > sportelloESSE3, è tuttavia stabilito per le ore 15.30 di lunedì 17 ottobre 2011.

Per maggiori informazioni consultare il bando pubblicato sul sito www.unimore.it, cliccando in alto su >didattica> master.

Total
0
Shares
Lascia un commento
Previous Article

L'estate napoletana, l'energia della cultura

Next Article

Crescita dei laureati Neet al Sud

Related Posts
Leggi di più

Maturità senza mascherine? Si apre uno spiraglio: “Con pochi contagi a giugno si possono eliminare”

Continua il dibattito sull'eliminazione delle mascherine a scuola. L'Italia è l'unico Paese in Europa che ha mantenuto l'obbligo di indossarle in classe per gli studenti ma cresce il pressing per eliminarle almeno durante gli esami di maturità e quelli della scuola media. Gli esperti: "Se il tasso di positività si abbasserà dall'attuale 13% al 10% ai primi di giugno allora potremo ragionare sull'eliminazione"